rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Ancora polemiche di Fratelli d'Italia sull'Onda Pride: "Più famiglia e meno carnevalate"

Il messaggio di FDI-AN farà il giro dei Comuni della Marca trevigiana, in concomitanza con il gay pride previsto sabato pomeriggio in centro a Treviso

TREVISO "Tutti siamo nati da mamma e papà, la prima parola che abbiamo detto è stata mamma. Difendere e tutelare la famiglia è un dovere soprattutto in questo momento, ci sono milioni di famiglie italiane sotto la soglia della povertà e al Governo pare non interessare… anzi pensa a crearne di nuove". Così Roberto Biffis, dirigente provinciale di Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale. "Ribadiamo il nostro dissenso alla manifestazione Onda Pride, il nostro timore è che sfoci in un esibizionismo non consono alla città di Treviso", afferma Simone Autiero dirigente dell’Assemblea Nazionale.

Niente contro i gay premono a dire, ma tutto in difesa della famiglia naturale. In pieno accordo con il Portavoce Provinciale Gianni Luigi Capraro e con il supporto di tutti i militanti della Provincia, Fratelli d’Italia, sabato 18 giugno, sarà presente nei comuni della Marca Trevigiana con l’ausilio di un camion “vela” per sostenere la tutela della famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora polemiche di Fratelli d'Italia sull'Onda Pride: "Più famiglia e meno carnevalate"

TrevisoToday è in caricamento