Ponte di Piave: è Tommaseo il candidato sindaco della lista civica "Ponte per tutti"

Avvocato 60enne, è sposato ed è padre di quattro figli. E' stato ufficiale di cavalleria, ha avuto una lunga carriera di calciatore dilettante ed è giornalista pubblicista

È l’avvocato Alvise Tommaseo Ponzetta il candidato a sindaco di Ponte di Piave della lista “Ponte per Tutti” alle prossime elezioni comunali del 26 maggio. Un profilo nuovo e molto radicato nella comunità pontepiavense, un profondo conoscitore del proprio territorio, un professionista lontano da affiliazioni politiche, nel pieno spirito partecipativo e trasversale della lista civica: a lui il compito di guidare il territorio di Ponte di Piave verso una nuova stagione amministrativa.

LA LISTA CIVICA - “Ponte per tutti”, infatti, è l’espressione di un gruppo solido e coeso di liberi cittadini, che condividono obiettivi, metodologie di lavoro e valori, primo fra tutti l’appartenenza alla medesima comunità. «Ogni persona è una parte fondamentale della Comunità in cui vive – comunica la Lista - e dunque occorre saper ascoltare e dare risposte serie e concrete alle esigenze di tutti, coinvolgendo direttamente chiunque metta a disposizione idee, tempo e competenza. L’eccellenza nell’amministrazione deriva dall’azione corale di tutti i suoi elementi, non dall’iniziativa del singolo».

“Ponte per tutti” ha così avviato nei mesi scorsi alcuni incontri sui temi cardine del proprio progetto politico: “Comunità e Cultura”, “Ambiente”, “Salute e Sicurezza”, “Servizi e Sviluppo”, “Giovani e Sport”. Ciascun gruppo di lavoro si è incontrato ripetutamente con un numero di residenti via via sempre più numeroso, accogliendo le istanze e le proposte su ciascun aspetto della vita pontepiavense, dalle esigenze del mondo produttivo a quelle del tessuto associativo e sportivo, dalle difficoltà quotidiane causate dalla viabilità e dalla carenza di spazi aggregativi, alla crescente domanda di sicurezza e di tutela dell’ambiente e del pubblico decoro.

Si è così giunti alla stesura di una prima bozza di programma, che verrà condivisa e migliorata con i cittadini attraverso ripetuti incontri pubblici e tutti i canali web. Già pronta anche la lista dei dodici candidati consiglieri, che verrà presentata alla cittadinanza per la prima volta la sera di mercoledì 27 marzo alla Casa Martin di Ponte, prima tappa di un fitto calendario di appuntamenti che porterà la lista “Ponte per tutti” anche a Busco, San Nicolò, Levada e Negrisia, per confrontarsi con i concittadini su tutte le esigenze del territorio, non ultima l’auspicata autonomia della Regione Veneto.

IL CANDIDATO SINDACO - Il candidato sindaco, come anticipato, sarà dunque Alvise Tommaseo Ponzetta, titolare del noto studio legale nel centro storico e dell’omonima azienda agricola, attiva tra Salgareda e Ponte di Piave fin dal 1860. Una figura familiare e di riconosciuto valore, educata al dialogo quotidiano con i tutti gli attori del territorio pontepiavense. La sua candidatura è proposta ed auspicata da moltissimi cittadini. Nato a Venezia 60 anni fa, ma da sempre cittadino di Ponte di Piave, Alvise Tommaseo è sposato e con Michela ed è padre di quattro figli; è stato ufficiale di cavalleria, vanta una lunga carriera di calciatore a livello dilettantistico, è giornalista pubblicista da quasi 30 anni, ha pubblicato tre libri ed è promotore di numerose iniziative culturali volte alla riscoperta della comune storia di Ponte di Piave.

«Ho accettato con entusiasmo ed emozione la proposta della civica Ponte per Tutti – rivela Alvise Tommaseo – è una lista di donne e uomini che vivono quotidianamente Ponte di Piave e le sue frazioni, che conoscono bene i pregi e lo straordinario valore di queste terre, e che si scontrano ogni giorno con ciò che non funziona. Quello che mi preoccupa maggiormente qui a Ponte è il rischio che questa comunità si stia progressivamente sfaldando: mancano i necessari spazi aggregativi, ci conosciamo sempre meno tra di noi e rischiamo di vedere il nostro territorio trasformarsi nell’ennesimo comune-dormitorio. Ma noi pontepiavensi non possiamo accettare questo futuro. Lavoreremo insieme per creare nuovi spazi di aggregazione, per rendere più serviti i nostri bellissimi percorsi naturalistici, per recuperare e rigenerare i luoghi che crediamo perduti. Il nostro motto dovrà essere “Ponte per tutti, Tutti per Ponte”, così come dicevano i tre Moschettieri».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alvise Tommaseo Ponzetta-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento