Crisi Stefanel:«Governo non pervenuto su questo simbolo del made in Italy»

Così la deputata Sara Moretto, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera

Un negozio Stefanel

«Governo non pervenuto anche sulla crisi Stefanel. La risposta data oggi in Commissione alla mia interrogazione è assolutamente insufficiente. Non una parola sul futuro dei lavoratori che da mesi vivono in una incertezza inaccettabile. Non una parola sulle prospettive per salvare un’azienda storica, simbolo del made in Italy. Non si può fare il Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro contemporaneamente senza occuparsi delle crisi. In tutti questi mesi, da dicembre 2018 quando è stato depositato il concordato in bianco, a giugno 2019 quando l'azienda ha chiesto la procedura dell'amministrazione straordinaria, solo un tavolo è stato convocato, durante il quale è stata richiesta e ottenuta la cassa integrazione. Ora mi auguro che il Commissario trovi la strada per un rilancio del sito produttivo, garantendo così un futuro ai lavoratori coinvolti. Mi auguro anche che il Ministero dedichi oggi alla vicenda Stefanel quell'attenzione che è mancata finora e che metta in campo tutte le misure possibili per tutelare i dipendenti e tutta la rete di vendita che è coinvolta in questa crisi». Così la deputata Sara Moretto, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera, a seguito della discussione oggi in Commissione dell’interrogazione a sua firma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Travolto da un'auto mentre era in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento