menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cementificio di Pederobba, "Arpav e Ulss 2 sostengano il Comune"

Laura Puppato, senatrice PD: "Trattandosi di una quantità di emissioni assai più alte dell’inceneritore che serve la provincia di Padova questo fatto preoccupa ed implica ricadute degli inquinanti al suolo che possono risultare impattanti"

PEDEROBBA “È assolutamente necessario che ULSS 2 e ARPAV sostengano pienamente e con convinzione i comuni di Pederobba e limitrofi che hanno inteso affrontare il tema inquinanti con uno studio epidemiologico sulla zona, richiesto al prof. Crosignani, studio che risulta fondamentale per comprendere l’impatto delle sostanze nocive respirate sulla salute umana”. Lo dice Laura Puppato, senatrice PD.

“Non si può non sottolineare ancora una volta, come già fatto in sede di osservazioni alla provincia, quella che appare un'insufficienza evidente ovvero i 62 metri di camino di un cementificio che si situa ben sotto la superficie stradale, cosicché le emissioni risultano a pochi metri sopra le teste delle persone. Trattandosi di una quantità di emissioni assai più alte dell’inceneritore che serve la provincia di Padova - ha detto ancora Puppato -questo fatto preoccupa ed  implica ricadute degli inquinanti al suolo che possono risultare impattanti per le produzioni agricole di qualità di una vasta area destinata a coltivazione DOCG, oltreché naturalmente impattante  per la salute degli abitanti. È fondamentale avere una visione d'insieme che tenga in particolare valutazione quel principio di precauzione che passa troppo spesso in secondo piano nei nostri territori, in  considerazione dell'esistenza di numerose fonti di inquinanti, come dimostra il recente caso della Vidori. La Pedemontana trevigiana rischia di risultare uno dei territori più inquinati in Europa, non solo da polveri sottili e anidride carbonica, ma anche da mercurio e ossidi di azoto."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento