Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Corte d'Appello riconta le schede: consiglio regionale cambia ancora

Ennesimo cambiamento in consiglio, cambiano cinque nomi. Bloccata la proclamazione di lunedì, rinviato alla settimana successiva

VENEZIA Colpo di scena a Palazzo Ferro – Fini. L’ennesimo. Erano passati appena quattro giorni dall’esito del riconteggio delle schede dopo le votazioni per eleggere il nuovo consiglio regionale. Un riconteggio che aveva cambiato le carte in tavola facendo uscire parte degli eletti al consiglio a favore di altri. La Corte d’Appello, che si è riunita venerdì, ha deciso di bloccare la proclamazione di lunedì prevista in occasione del primo consiglio regionale.

Con un atto di autotutela della Corte d'Appello di Venezia, protocollato nel pomeriggio presso la Segreteria generale del Consiglio Regionale, è stato disposto l'annullamento del verbale del 13 giugno scorso ("Verbale delle operazioni dell'Ufficio Centrale regionale"), limitatamente alle parti riferite a "conteggi e proclamazione degli eletti".

La lista degli eletti comunicata venerdì dalla Corte d'Appello vede così cinque modifiche nella composizione del Consiglio regionale con l'ingresso di: Massimiliano Barison (eletto a Padova, Forza Italia, 5.547 voti), al posto di Giuseppe Pan (Lega Nord); Antonio Guadagnini (Vicenza, Indipendenza Noi Veneto, 1052 voti) al posto di Marco Dalla Gassa (M5Stelle); Alberto Semenzato (Venezia, Lega Nord, 1535 voti), al posto di Otello Bergamo (Forza Italia); Franco Gidoni (Belluno, Lega Nord, 891 preferenze) al posto di Franco Roccon (Indipendenza Noi Veneto); Patrizia Bartelle in Grillo (Rovigo, Movimento 5 Stelle, 538 voti) al posto di Stefano Falconi (Lega Nord).https://adv.strategy.it/www/delivery/lg.php?bannerid=2836&campaignid=83&zoneid=787&loc=https%3a%2f%2fwww.veneziatoday.it%2Fcronaca%2Fricorso-ricalcolo-cambiano-5-consiglieri-regione-veneto.html&referer=https%3a%2f%2fwww.veneziatoday.it%2F&cb=9581a4382b

In conseguenza dell'atto della Corte d'Appello, la Segreteria Generale ha disposto, in accordo con il Presidente provvisorio, Fabiano Barbisan, la revoca della convocazione del Consiglio Regionale previsto per il 22 e 23 giugno. La riconvocazione della prima seduta è prevedibile nelle giornate del 29 e 30 giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corte d'Appello riconta le schede: consiglio regionale cambia ancora

TrevisoToday è in caricamento