Riforma costituzionale: il Pd organizza gazebo informativi nella Marca trevigiana

In vista del prossimo referendum dedicato alla modifica di alcuni articoli della nostra Costituzione, il Partito Democratico di Treviso ha deciso di discutere sul tema con i cittadini

TREVISO Il PD di Treviso ha organizzato nelle scorse ore una serie di gazebo informativi sulla campagna referendaria per la riforma costituzionale. Un'occasione per raccogliere firme in vista dello svolgimento del referendum ma anche per spiegare in cosa consista la riforma costituzionale. 

"I Padri costituenti avevano previsto che la Costituzione sarebbe dovuta essere aggiornata ma che per farlo si sarebbe dovuto attuare un procedimento aggravato, cioè più lungo e articolato di una normale legge. Questo è avvenuto in Parlamento, così come previsto dalla stessa Costituzione. Avevano anche previsto la possibilità di fare un referendum per chiedere la conferma delle modifiche (se il Parlamento, in sede di seconda deliberazione, abbia approvato il testo di legge con una maggioranza inferiore ai due terzi) e per coinvolgere i cittadini in questa scelta ora si stanno raccogliendo le firme." Queste le parole che gli esponenti del partito hanno usato per spiegare ai cittadini i motivi del prossimo referundum costituzionale.

Le leggi continueranno ad essere approvate dal Parlamento, con una procedura più razionale. Dopo tanti anni di proposte, polemiche e inviti ad una maggiore snellezza dell’apparato politico nazionale, il numero dei parlamentari verrà ridotto. "E’ un passaggio decisivo e una dimostrazione che possiamo innovare il nostro ingessato Paese." Conclude Andrea Michelan, segretario del Pd a Treviso. "Per questo continueremo ad essere disponibili al confronto e ai chiarimenti necessari."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare fino al 15 gennaio

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Le nuove regole di whatsapp 2021: chi non le accetta è fuori

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento