A Ca' Sugana il 2020 termine con un rimpasto nelle deleghe degli assessori

A veder modificate le proprie competenze sono il vicesindaco De Checchi e gli assessori Alessandro Manera, Silvia Nizzetto e Sandro Zampese

Il vicesindaco De Checchi

Nelle ultime ore il Comune di Treviso ha comunica che, a partire dal 1 gennaio 2021, verrà ridefinita la ripartizione delle deleghe di alcuni assessorati. Il Vicesindaco Andrea De Checchi seguirà infatti attività produttive, grande viabilità su strada e rotaia, mobilità e traffico, coordinamento e cooperazione con i soggetti pubblici e privati della comunità trevigiana per l’identità urbana, con particolare richiamo alla grande viabilità, anticorruzione e trasparenza, appalti e approvvigionamenti del comune, sport e benessere psico-fisico della persona.

L’Assessore Silvia Nizzetto si occuperà invece di scuola, giovani, guida e coordinamento dei processi partecipativi, democrazia partecipativa e sussidiarietà, sviluppo e gestione attività dei centri civici. Le deleghe dell’Assessore Sandro Zampese saranno poi lavori pubblici e manutenzione degli immobili comunali, gestione e manutenzione dei cimiteri, illuminazione pubblica, servizio idrico integrato compresi i rapporti con relative Autorità di governo dell’ambito e concessionario della gestione, politiche per il trasporto pubblico locale, compresi i rapporti con relative Autorità di governo dell’ambito e concessionario della gestione.

Infine all’Assessore Alessandro Manera andranno politiche ambientali, smart city, organizzazione e logistica, oltre a seguire le politiche per struttura organizzativa comunale e logistica, politiche ambientali (energia, aria, acqua, risorse naturali) – Patto dei Sindaci, ciclo integrato dei rifiuti, compresi i rapporti con relative Autorità di governo dell’ambito e concessionario della gestione, politiche per gli animali nell’ambiente urbano, ricerca finanziamenti e contributi comunitari, sicurezza luoghi di lavoro comunali, smart city e coordinamento rapporti Comune – Smart Community, gestione e manutenzione delle aree verdi.

«Si tratta di modifiche concordate da mesi per ottimizzare i carichi di lavoro nei rispettivi settori - sottolinea il sindaco Mario Conte - In vista delle prossime partite dell’Amministrazione, è opportuno che le cariche siano mirate. L’assessore Zampese dovrà seguire un grande numero di progetti in ambito Lavori Pubblici mentre l’assessore Nizzetto dovrà raccogliere tutte le istanze dal mondo della scuola, in piena fase di ripartenza dopo l’emergenza Covid-19. Il vicesindaco De Checchi seguirà anche lo sport, incarico che ha ricoperto anche in passato mentre riteniamo che la scelta di passare il verde pubblico all’assessore Manera sia funzionale alle politiche ambientali». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento