menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum Terralta Veneta, l'esito: no a Villorba e sì a Povegliano

Bocciata la fusione tra i due Comuni. Ma il vero vincitore, domenica, è stato l'assenteismo: complice la giornata di sole, solo il 35% e 38% si sono recati alle urne

VILLORBA - POVEGLIANO - Flop del referendum sulla fusione, domenica a Villorba e Povegliano. Gran parte dei cittadini ha disertato le urne, preferendo ai seggi la passeggiata al mare. E i pochi votanti, il 34,19% a Villorba e il 38,79% a Povegliano, hanno deciso di bocciare la creazione del super-Comune Terralta Veneta, come avvenuto a gennaio per Lia Piave.

A Povegliano è prevalso il sì, con circa il 60% dei voti. Non abbastanza per ribaltare il no secco dato dai cittadini di Villorba, dove il 58,5% ha preferito lasciare le cose come stanno.

Per le amministrazioni dei due Comuni l'esito del referendum rappresenta una ferita bruciante, che secondo il sindaco di Villorba, Marco Serena, avrà come diretta conseguenza l'aumento delle tasse. Povegliano, invece, si prepara a una nuova chiamata alle urne a maggio per eleggere il nuovo sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento