Scandalo tesoreria, Lega trevigiana perplessa: "Così tanti disonesti?"

La Lega trevigiana sbigottita dal terremoto giudiziario che ha investito il partito. Possibile che i disonesti siano così tanti, si chiede Chiara Casarin

Dopo la sorpresa non-sorpresa delle dimissioni del leader Umberto Bossi, i militanti trevigiani della Lega fanno i conti con lo scandalo che ha travolto tesoreria e Senatur, guardandosi attorno perplessi.

"Ci guardiamo negli occhi e ci diciamo: 'qualcuno poteva anche esserci di disonesto, ma così tanti?'", commenta Chiara Casarin, capogruppo del Carroccio a Trevignano.

"Ma oltre al disorientamento - sottolinea - c'è anche la voglia di riprendere e ricostruire al più presto. Da tempo laLa Lega  base stava cercando nuovi punti di riferimento. Prima del congresso di domenica scorsa, erano almeno diece anni che mancava a Treviso un confronto vero e che gli interlocutori con cariche elevate se ne stavano chiusi nelle loro torri d'avorio".

"Oggi in più - conclude Casarin - abbiamo lo smarrimento dell'inchiesta". La capogruppo di Trevignano osserva che la Lega "non è abituata a scossoni giudiziari come questi, alla stregua di altri partiti. Il nostro sbigottimento è in un certo senso la prova che continuiamo a rimanere un partito fatto di persone pulite".

E per quanto riguarda il futuro immediato, conclude Casarin, la base della Lega chiede solo "che si avvii un confronto aperto a tutti i livelli, in sede locale, regionale e nazionale. Questo si può fare a partire dagli iscritti, occorre mettere in discussione non solo le persone, ma anche i contenuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento