Scandalo tesoreria, Lega trevigiana perplessa: "Così tanti disonesti?"

La Lega trevigiana sbigottita dal terremoto giudiziario che ha investito il partito. Possibile che i disonesti siano così tanti, si chiede Chiara Casarin

Dopo la sorpresa non-sorpresa delle dimissioni del leader Umberto Bossi, i militanti trevigiani della Lega fanno i conti con lo scandalo che ha travolto tesoreria e Senatur, guardandosi attorno perplessi.

"Ci guardiamo negli occhi e ci diciamo: 'qualcuno poteva anche esserci di disonesto, ma così tanti?'", commenta Chiara Casarin, capogruppo del Carroccio a Trevignano.

"Ma oltre al disorientamento - sottolinea - c'è anche la voglia di riprendere e ricostruire al più presto. Da tempo laLa Lega  base stava cercando nuovi punti di riferimento. Prima del congresso di domenica scorsa, erano almeno diece anni che mancava a Treviso un confronto vero e che gli interlocutori con cariche elevate se ne stavano chiusi nelle loro torri d'avorio".

"Oggi in più - conclude Casarin - abbiamo lo smarrimento dell'inchiesta". La capogruppo di Trevignano osserva che la Lega "non è abituata a scossoni giudiziari come questi, alla stregua di altri partiti. Il nostro sbigottimento è in un certo senso la prova che continuiamo a rimanere un partito fatto di persone pulite".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E per quanto riguarda il futuro immediato, conclude Casarin, la base della Lega chiede solo "che si avvii un confronto aperto a tutti i livelli, in sede locale, regionale e nazionale. Questo si può fare a partire dagli iscritti, occorre mettere in discussione non solo le persone, ma anche i contenuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Maltempo, albero cade e travolge un'auto: vigilante ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento