rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Centro / Via Daniele Manin, 64

Indipendenza Veneta, militanti trevigiani in sciopero della fame

Gli esponenti di Indipendenza Veneta Anna Durigon, di Zero Branco, e Maurizio Giorno, di Treviso, hanno annunciato il "digiuno" fino a quando la Regione non si attiverà per il referendum sull'autonomia del Veneto

A digiuno per l'indipendenza del Veneto. E' l'iniziativa choc di due esponenti trevigiani del movimento Indipendenza Veneta.

Anna Durigon, 24 anni di Zero Branco, e Maurizio Giorno, 47 anni di Treviso, hanno annunciato uno sciopero della fame per sollecitare la Regione ad attivarsi per indire il referendum sull'autoderminazione del Veneto.

“Sono tre mesi che aspettiamo e non siamo più disposti a rimanere passivi di fronte a una serie di suicidi dovuti alla disperazione - spiega Anna Durigon - Pretendiamo solo che il consiglio regionale rispetti gli impegni presi, perché non è accettabile frenare, per chissà che motivi, un percorso democratico che può dare delle risposte immediate alla crisi che stiamo subendo”.

Lo scorso 28 novembre il consiglio regionale del Veneto ha approvato la Risoluzione 44 che impegna il governatore Luca Zaia e l'assessore Clodovaldo Ruffato a attivarsi per garantire l’indizione della consultazione referendaria sull'autonomia della Regione.

Da allora, denuncia Indipendenza Veneta, la Regione non ha ancora avviato l’impegno preso.

Per questo, a partire da giovedì, Durigon e Giorno si chiuderanno nella sede trevigiana del movimento, alimentandosi solo con tè, ripresi da una webcam.

“Non sono disposto a vivere come cittadino di serie B - spiega Maurizio Giomo - Non ho intenzione di fermare il mio digiuno finché la Regione non mi darà la possibilità di avere gli stessi diritti di altri cittadini europei”,

“Quando Anna e Maurizio mi hanno manifestato le loro intenzioni, non potevamo di certo non sostenerli”, commenta il segretario di Indipendenza Veneta, Lodovico Pizzati, che aggiunge che, in segno di appoggio, altri attivisti osserveranno un giorno di digiuno a caso.

Sostegno a Durigon e Giorno anche dal candidato sindaco Alessia Bellon: “Esprimo piena solidarietà ad Anna e Maurizio. Siamo tutti preoccupati per loro e infuriati con Zaia. Dalla sede in Indipendenza Veneta parte il più forte stimolo al Consiglio Regionale per un’azione proattiva a difesa dei Veneti. Anna e Maurizio sacrificano la loro salute, vita privata e professione per smuovere l’azione politica. Io e tutta la squadra di Indipendenza Veneto Treviso siamo al loro fianco.”

“Invito tutti i trevigiani a dare sostegno all’azione di Anna e Maurizio. Potete passare a trovarli nella nostra sede a Treviso. Aspettiamo anche Luca Zaia, Clodovaldo Ruffato e tutti i consiglieri regionali. Per un volta - conclude - possono guardare in faccia dei veneti disperati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indipendenza Veneta, militanti trevigiani in sciopero della fame

TrevisoToday è in caricamento