Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica Via Sambughè, 170

Scuola di Sambughè, Impegno Comune: «Tradite le promesse ai cittadini»

I consiglieri di opposizione Freda e Trabucco contestano la scelta del sindaco di realizzare l’edificio polifunzionale in area Lando prima di riqualificare la scuola chiusa dal 2018

La scuola di Sambughè

La Giunta Galeano ha recentemente varato la realizzazione di un edificio polifunzionale dal costo di 1,6 milioni in Via Europa a Preganziol e dai banchi delle opposizioni, già nel corso del consiglio comunale del 29 aprile, alcuni consiglieri hanno manifestato le proprie perplessità.

Tra questi il capogruppo di "Impegno Comune", Raffaele Freda, commenta: «Preganziol ha bisogno di spazi per la cittadinanza da molto tempo, è una questione sentita ed è corretto pensare ad una soluzione per consentire la realizzazione di convegni, conferenze o assemblee. Tuttavia prima di edificare una nuova opera a nostro avviso sarebbe stato necessario intervenire sugli edifici già esistenti ma in disuso. Se anche volessimo escludere l’area ex Millelire perché privata e perché avrebbe richiesto un investimento ancora maggiore (o almeno così riferisce la Giunta), resta comunque aperta una questione importante e che richiede un intervento urgente: la scuola di Sambughé. Infatti essa è chiusa perché inagibile dal 2018, le famiglie si sono dovute adeguare perché gli alunni sono stati spostati a Preganziol, e soprattutto perché non vorremmo che per inerzia finisca tristemente abbandonata a se stesso per lungo tempo - I motivi, secondo il consigliere del centrodestra, sono due - Innanzitutto si dovrebbe dare un segnale alle frazioni rispondendo ad un’esigenza sentitissima, ed in secondo luogo se vi è la possibilità di investire cifre così importanti (oltre un milione e mezzo!) allora è importante farlo per chiudere per sempre uno dei diversi casi che riguardano il nostro territorio: Villa Franchetti, l’ex Millelire e, appunto, la scuola di Sambughé. L’amministrazione garantisce che entro la fine del mandato porrà rimedio anche a questa questione, li marcheremo stretti».

Freda Trabucco sambughé-2

Dello stesso avviso anche il consigliere Simonetta Trabucco: «Ai tempi della chiusura della scuola di Sambughé il sindaco ed i membri della maggioranza si erano spesi in promesse per le quali oggi al posto della scuola dovrebbe già esserci un’altra struttura, invece non solo non c’è ma si procede anche alla realizzazione di un’altra opera estremamente costosa. I bimbi che frequentavano la scuola per dargli una sorta di addio ideale ai tempi avevano apposto sulla parete dell’immobile l’impronta delle mani intinte nella vernice e l’amministrazione aveva anche coniato l’ashtag #manine a corredo delle promesse nei confronti dei cittadini. Oggi potremmo dire che le "manine" sono state tradite».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola di Sambughè, Impegno Comune: «Tradite le promesse ai cittadini»

TrevisoToday è in caricamento