rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica Villorba

Villorba risponde agli attacchi: "Pedemontana per noi è gioco di squadra"

“Mi dispiace che un’associazione come Italia Nostra abbia un rappresentante nel territorio che con le sue affermazioni mi sembra parli più per se stesso e che abbia e faccia a un po’ di confusione"

VILLORBA “Mi dispiace - dice Marco Serena, sindaco di Villorba - che un’associazione come Italia Nostra abbia un rappresentante nel territorio, Romeo Scarpa, che con le sue affermazioni sulla stampa locale in relazione alla Pedemontana mi sembra parli più per se stesso e che abbia e faccia a un po’ di confusione. Mi si viene a dire nel contesto di una recente intervista, che io non sia in grado di fare squadra. Ebbene posso rispondere oltre che con la mia storia personale, anche con quella di amministratore locale: parto, come esempio di rinuncia al concetto di “visione egoistica”, dal tentativo di fusione che non è riuscito; poi penso alla lungimiranza nell’attivare sia il Distretto di Polizia Locale Postumia Romana in collaborazione fra quattro Comuni, sia ai Servizi Sociali Associati tra sei Comuni; cito la gestione associata degli uffici comunali tra diversi enti e l’unico caso in provincia di Treviso di regolamento edilizio condiviso fra tre Comuni per omogeneità di decisioni; penso all’Organismo di Composizione della Crisi che ha sede ed è stato istituito dal Comune di Villorba, ma che ha valenza provinciale”.

“Insomma - continua Marco Serena - è evidente che il lavoro di squadra sia una prassi consolidata. Nulla toglie, in relazione alla Pedemontana, che come sindaco di Villorba abbia voluto dare atto che il nostro Comu- ne già qualche anno fa in previsione dell’arrivo della nuova arteria stradale, in sede di programmazione e di investimenti abbia preso delle decisioni per tempo, mentre altre realtà non si siano comportate nello stesso modo e quindi si trovino ora a rincorrere il cambiamento in atto. E non voglio sindacare le scelte altrui, ma dico solo che la Regione Veneto nel momento in cui si troverà a decidere sulle opere complementari, deve tenere conto di chi in qualche modo ha già compartecipato alla spesa per la realizzazione della Pedemontana: non è egoismo, ma concreto esempio di riconoscimento a chi ha applicato di fatto il gioco di squadra con il sistema”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villorba risponde agli attacchi: "Pedemontana per noi è gioco di squadra"

TrevisoToday è in caricamento