rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Comunali 2024, fronte unito a Sernaglia per la candidatura di Anna Rosada

La consigliera comunale uscente guiderà la lista civica “Con Noi” sostenuta da Fratelli d’Italia e Forza Italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

È l’avvocato 61enne Anna Rosada il nome scelto dalla lista civica “Con Noi” quale candidata sindaco alle prossime elezioni amministrative di Sernaglia della Battaglia. I prossimi 8 e 9 giugno Rosada si presenterà dunque alle urne con una squadra compatta e quasi integralmente rinnovata rispetto alla precedente tornata elettorale del 2019 che, grazie ad un migliaio di preferenze ottenute, le permise di entrare in consiglio comunale dove oggi siede in qualità di Capogruppo di minoranza. A sostenerla nella corsa al municipio ci sarà il fedele Fabio Botton, anche lui consigliere comunale uscente per “Con Noi”, e soprattutto i vertici provinciali dei partiti di Fratelli d’Italia e Forza Italia che hanno concesso il loro “placet” per correre uniti, con tanto di simbolo nel logo, alle prossime Comunali 2024. Una sinergia importante per una condivisione di intenti volta a garantire alla città di Sernaglia un deciso cambiamento amministrativo facendole fare un passo in avanti verso il futuro. E, proprio per questo, la seconda candidatura a sindaco dell’avvocato Rosada ha messo tutti d’accordo.

«L’obiettivo che ci siamo posti è quello di un maggiore coinvolgimento dell'amministrazione comunale nella vita sociale ed amministrativa della città - sottolinea la candidata sindaco -. Crediamo fortemente nella necessità di un cambiamento politico, forti anche della nostra esperienza maturata in cinque anni di strenua opposizione, anche perché l’attuale sindaco Mirco Villanova e la sua Giunta sono sostanzialmente immobili. La comunità sernagliese ci ha da tempo esposto la necessità di un cambiamento di rotta per ridare vita ad un territorio che sta morendo sia dal punto di vista economico che politico, oltre che sociale - continua la consigliera uscente di “Con Noi” - Basta vedere le condizioni di degrado in cui versa Falzé, così come la grave perdita del medico di base nelle frazioni a cui il Sindaco ancora non ha trovato una soluzione nonostante le richieste costanti della cittadinanza. Un importante servizio pubblico del genere, soprattutto per l’assistenza agli anziani, non può di certo mancare». «La città è così poco attrattiva che ormai è rimasto un solo bar ed una banca che, tra l’altro, è pure in procinto di chiudere i battenti. È quindi evidente che negli anni le risorse pubbliche sono state spese male. Solo ora in piena campagna elettorale il Sindaco, che vive di apparenza più che di sostanza, ha deciso di metterci una pezza per garantirsi più voti possibili - chiosa Rosada -. Proprio per questo ci vogliamo porre come valida e credibile alternativa politica, puntando in particolare sul coinvolgimento dei giovani nella vita della nostra comunità e sulla tutela del territorio. Una partita, quest’ultima, ancora apertissima soprattutto in merito ai risvolti della possibile futura realizzazione della casse d’espansione sulla Piave a Ciano del Montello, una soluzione “tampone” che ci vede totalmente contrari in contrapposizione alla maggioranza che, invece, si è rimessa alle decisioni della Giunta Zaia perché è quest’ultimo che le vuole a tutti i costi. Per cambiare e migliorare la vita a Sernaglia confidiamo dunque nel voto dei tanti elettori che già nel 2019 hanno apprezzato e condiviso il nostro progetto politico e il nostro sforzo di dare alla città la speranza di un futuro sempre più roseo» conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2024, fronte unito a Sernaglia per la candidatura di Anna Rosada

TrevisoToday è in caricamento