menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Sernaglia della Battaglia si è insediato il nuovo Consiglio comunale dei ragazzi

Hanno partecipato alla votazione 168 alunni su 176 iscritti, a riprova del vasto interesse e coinvolgimento che il progetto sa suscitare nei più giovani

Sabato 28 febbraio, nella sala consiliare di Sernaglia della Battaglia, si è insediato il nuovo Consiglio comunale dei ragazzi (CCR). Il sindaco eletto dagli studenti della scuola “O. Zoppi” di Sernaglia è Rebecca Bertazzon, frequentante la classe 2 C, che si impegna a guidare il nuovo Consiglio comunale composto da Beatrice Breda (1 A), Nicola Schiopu (1 A), Ludovico Bellè (1 B), Sofia Buogo (1 C), Salma El Ougdi (2 A), Anwar El Mountassir (2 B), Giovanni Miele (2 B), Marco Poggi Sandri (2 C) e Sara Breda (2 C). Il CCR è un progetto partecipativo di educazione civica che ha l'obiettivo di fare conoscere e crescere nelle giovani generazioni la partecipazione democratica al governo della città.

Hanno partecipato alla votazione, svolta nei locali della scuola “Zoppi”, 168 alunni su 176 iscritti, a riprova del vasto interesse e coinvolgimento che il progetto sa suscitare nei più giovani. Gli “elettori” hanno potuto esprimere la loro preferenza per un solo candidato, scegliendo all'interno di un'unica lista composta da 10 candidati iscritti alle classi 1 A, 1 B, 1 C, 2 A, 2 B, 2 C della scuola secondaria di primo grado di Sernaglia. Lo scrutinio dei voti, avvenuto alla presenza dell'operatrice di comunità e dell'assistente sociale del Comune, ha proclamato “sindaco dei ragazzi” Rebecca Bertazzon. Tutti gli altri 9 candidati siederanno nel Consiglio comunale dei ragazzi.

Come prevede il regolamento, il CCR, supportato da insegnanti e operatori (e indirettamente da genitori e amministratori) predispone e discute per un biennio scolastico proposte e progetti su diversi argomenti e settori della vita cittadina, che potranno essere condivisi dall'Amministrazione comunale tenendo conto delle risorse disponibili. Il CCR ha la facoltà di esprimersi su qualunque argomento e può formare al proprio interno fino a quattro “commissioni consiliari”, ognuna delle quali può occuparsi indicativamente di una delle seguenti tematiche: solidarietà e amicizia, sport e tempo libero, attività culturali e pubblica istruzione; ambiente, ordine pubblico e riscoperta della storia e delle tradizioni del Comune.

“Auguriamo buon lavoro al nuovo 'sindaco dei ragazzi' e ai membri del CCR che hanno deciso di impegnarsi in questo importante progetto, mettendosi a disposizione dei loro compagni e di tutta la nostra comunità" afferma il primo cittadino Mirco Villanova, che ricorda 'a tutti i nuovi eletti' che l’Amministrazione comunale sarà al loro fianco in questa esperienza e offrirà loro la massima disponibilità a un confronto costruttivo sulle proposte che i ragazzi formuleranno. Mai come in questo periodo storico c'è bisogno di tenere saldi i legami, anche intergenerazionali, che uniscono la nostra comunità: l'interazione tra l'amministrazione e il CCR potrà dare una grossa mano in questo senso. Grazie di cuore anche agli insegnanti e alla dirigente scolastica per l’impegno e il supporto nella realizzazione del progetto e alle famiglie dei ragazzi per averli sostenuti nelle loro candidature". Nel corso della cerimonia di insediamento, il sindaco Villanova ha donato a ogni componente il nuovo CCR una copia della Costituzione con dedica del primo cittadino e una bandiera italiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento