menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza degli edifici scolastici: Conte e Acampora al fianco degli studenti trevigiani

I due consiglieri comunali della destra trevigiana hanno depositato un'interrogazione con cui chiedono al sindaco Manildo delucidazioni in merito allo stato e alle condizioni statiche e di manutenzione degli edifici scolastici di proprietà comunale

TREVISO Mercoledì i Consiglieri comunali di opposizione a Palazzo dei Trecento Davide Acampora (Fratelli d'Italia-AN) e Mario Conte (Lega Nord) hanno depositato a Cà Sugana un'interrogazione comunale per chiedere al sindaco Giovanni Manildo dei chiarimenti sullo stato di manutenzione e sulle condizioni statiche degli edifici scolastici presenti sul territorio comunale, a fronte degli ultimi episodi di crolli avvenuto al Fermi e nella sede del Canova a Ca' del Galletto.

"Questo atto formale è dovuto soprattutto dal fatto che negli ultimi mesi i cittadini stanno assistendo a sempre più frequenti casi di degrado edilizio all'interno delle scuole della città di Treviso ha dichiarato Davide Acampora - Eclatante è ad esempio l'episodio, risalente allo scorso ottobre, accaduto all’Istituto Giorgi Fermi di via San Pelajo dove si sono distaccate alcune porzioni di controsoffitto di un'aula e di un bagno mentre gli studenti stavano facendo lezione. Inoltre, la problematica risulta ancor più importante anche alla luce dei recenti fatti di cronaca che hanno visto circa 800 studenti della sede di San Pelajo del Liceo Statale Duca degli Abruzzi abbandonare le aule per protesta e paura a causa del corridoio inagibile per il soffitto a rischio crollo".

"La sicurezza dei cittadini, quindi anche di bambini, alunni e studenti, deve essere la priorità di qualsiasi amministrazione comunale", hanno commentato all'unisono Acampora e Conte, "quindi anche quella di Treviso ha il dovere di garantire le condizioni di sicurezza nelle scuole del territorio e fornire ai trevigiani tutte le rassicurazioni che si sta lavorando sodo per questo". Acampora e Conte si aspettano perciò dall'Amministrazione Manildo delle risposte chiare: sia per quanto riguarda lo stato e le condizioni statiche e di manutenzione degli edifici scolastici di proprietà comunale, sia su come intende intervenire l’Amministrazione, nel limite delle proprie competenze, per garantire anche la sicurezza all’interno dei plessi delle scuole medie di secondo grado sul territorio comunale di competenza della Provincia.

Infine, i Consiglieri chiedono al Sindaco se esiste un recente monitoraggio in merito allo stato di sicurezza degli edifici scolastici pubblici presenti sul territorio comunale di Treviso e se lo stesso evidenzi eventualmente situazioni di criticità. Sul caso è intervenuto anche Stefano Lecca, Presidente del Consiglio di Istituto del Fabio Besta di via Cavour e Vicepresidente all'Istituto tecnico Riccati: "E' opportuno un tavolo di lavoro tra i vari consigli di istituto con Comune e Provincia per la soluzione delle problematiche inerenti i licei e gli istituti tecnici, non solo sulla sicurezza ma sull'intera gestione dei plessi e dei trasporti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento