rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Centro / Piazza San Vito

Suicidio del barista in centro, Muraro: "Continuate ad avere fiducia"

Nell'esprimere il proprio cordoglio per la morte di Manuele Barbisan, il presidente della Provincia di Treviso esorta gli imprenditori in difficoltà a rivolgersi alle istituzioni locali

Il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, si unisce all'invito del governatore regionale Luca Zaia e, nell’esprimere il proprio cordoglio alla famiglia di Manuele Barbisan, ha voluto ricordare ai tanti lavoratori in difficoltà che “devono continuare ad avere fiducia".

"Nelle situazioni di difficoltà - esorta Muraro - rivolgetevi alle istituzioni locali, che mai hanno abbandonato il territorio. Anche la Provincia di Treviso, con i centri dell’impiego ogni giorno offre un servizio di sostegno e orientamento”.

"La crisi è un dramma che il Paese sta soffrendo - continua il presidente provinciale - Eppure bisogna cercare di avere la mente lucida e stringerci assieme per trovare delle soluzioni, magari piccole ma concrete. Bisogna avere il coraggio di ammettere che non siamo nelle condizioni di fare interventi consistenti di grande portata: non ci sono le risorse economiche che avevamo fino a qualche anno fa, ma non è nemmeno il momento di scaricare le colpe".

"Anche le istituzioni vivono un periodo drammatico per i continui tagli operati, le cui ricadute sono gravi per tutti - ricorda Muraro - Tuttavia, bisogna fare qualcosa: siamo nella condizione, in cui si deve ripartire dalle piccole cose e dai piccoli segnali. Tante piccole best practices assieme fanno un grande risultato”.

“La Provincia di Treviso nel 2010 inserì a bilancio il progetto 'Ripartire' per lavoratori autonomi, forzando la mano perché non propriamente una competenza dell’Ente. Il progetto ha avuto buon esito, tant’è che nel 2012 è stato rifinanziato. La mia non vuole essere una citazione autoreferenziale - conclude - ma un ‘piccolo’ segnale perché dobbiamo aiutare la gente. Abbiamo incontrato 160 imprenditori che avevano cessato l'attività e 59 sono stati presi in carico al progetto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio del barista in centro, Muraro: "Continuate ad avere fiducia"

TrevisoToday è in caricamento