rotate-mobile
Politica

Tagli all'illuminazione pubblica, Manildo: "A rischio la sicurezza"

Il consigliere comunale trevigiano Giovanni Manildo (PD) interviene in merito al taglio dell'illuminazione pubblica della città per risparmiare sulla bolletta: "I cittadini ci rimettono in sicurezza"

Sicurezza a rischio per rimediare allo stato di crisi delle finanze comunali. Questo, in sintesi, il commento del candidato sindaco del Pd di Treviso, Giovanni Manildo, alla notizia che Ca' Sugana taglierà l'illuminazione pubblica per risparmiare sulla bolletta.

Secondo Manildo la decisione dell'amministrazione trevigiana rivela uno stato delle casse comunali ben più grave di quanto si immagini e chiede conto all'assessore al Bilancio.

Manildo chiede quindi maggiore trasparenza sulla situazione economica del Comune di Treviso e sulle spese effettuate finora con le tasse locali.

Per il candidato sindaco del Pd non è accettabile che Ca' Sugana non riesca a garantire l'illuminazione notturna in modo adeguato, mettendo a rischio la sicurezza dei cittadini.

L'illuminaizione notturna, sottolinea Manildo, è importante proprio nelle ore in cui lungo le strade l'afflusso di passanti e automobilisti è minore, per tutelare chi, come i lavoratori notturni, si muove in città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli all'illuminazione pubblica, Manildo: "A rischio la sicurezza"

TrevisoToday è in caricamento