A Trevignano il convegno "Giovani, generazione dei precari"

Più di 6mila giovani in fuga dalla provincia di Treviso negli ultimi sette anni, andati all’estero con un biglietto per ora di sola andata in Gran Bretagna, in Francia o negli Stati Uniti

La locandina

Giovani in fuga da quella che un tempo era chiamata la Gioiosa Marca: la situazione della provincia di Treviso in un convegno del PD provinciale domani 7 novembre a Trevignano organizzato nell’ambito del percorso provinciale di ascolto e approfondimento “Avvicinare mondi: il PD in dialogo”. Più di 6 mila giovani in fuga dalla provincia di Treviso negli ultimi sette anni, andati all’estero con un biglietto per ora di sola andata in Gran Bretagna, in Francia o negli Stati Uniti: questi i risultati drammatici della ricerca condotta dal Prof. Alessandro Minello, economista dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Sono dati che si aggiungono alla già nota difficoltà di molte piccole e medie imprese del trevigiano a trovare personale specializzato per le loro produzioni. Sulla capacità o meno di dare una risposta a queste criticità si giocherà il futuro dei nostro territori. Per questo è cruciale che la politica si interroghi sulle ragioni profonde di chi decide di partire e su quali soluzioni mettere in campo per favorire un’inversione di rotta.

Tutto questo sarà affrontato domani sera, giovedì 7 novembre, ore 20:45, a villa Onigo di Trevignano, in un incontro pubblico, organizzato dal PD provinciale in collaborazione con il Circolo PD di Trevignano, per discutere innanzitutto dei dati rilevati dallo studio del Prof. Alessandro Minello che sarà presente per illustrarli assieme alla Prof.ssa Monica Billio del Dipartimento di Economia di Ca’ Foscari. Interverranno anche Dimitri Feltrin, vicesindaco di Trevignano, a illustrare i progetti che si stanno svolgendo nel Montebellunese e Giovanni Zorzi, segretario provinciale del PD di Treviso. Importante sarà la presenza della giovane deputata Chiara Gribaudo che nel suo lavoro alla Camera segue le problematiche del lavoro giovanile e autonomo. A lei il compito di fare sintesi e di elaborare delle proposte e progetti. Sarà anche un’occasione per incontrare imprenditori e associazioni che si stanno muovendo su questo versante e hanno bisogno di ascolto e comprensione da parte del decisore politico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento