menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il treno di collegamento tra stazione e Canova sposta il problema in centro"

L'appello del MoVimento 5 Stelle di Treviso al sindaco Mario Conte

TREVISO È di questi giorni la conferma della Giunta leghista di proseguire il progetto della Giunta PD di costruire una linea ferroviaria che colleghi l’aeroporto Canova con la stazione di Treviso. Il progetto viene giustificato con l’intento di alleggerire il traffico d’auto su San Giuseppe e di obbligare i turisti stranieri a visitare Treviso. A nostro avviso su questo progetto non ci sono solo luci ma anche qualche ombra. Traffico. Per prima cosa il problema del traffico non sarebbe risolto ma sarebbe semplicemente spostato da San Giuseppe a Treviso centro. Già, perché tutto l’andirivieni e il caos di auto che vanno a prendere e a portare parenti e amici e cercano parcheggio in aeroporto si riverserà sulla zona della stazione di Treviso e sul PUT; con 11.000 voli l’anno e 3 milioni di passeggeri pensiamo che l’impatto sulla viabilità in entrata e uscita di Treviso si farà sentire. Ricadute economiche dubbie. In secondo luogo dubitiamo che le ricadute economiche sull’economia della città giustifichino l’operazione. L’aeroporto di Treviso è una appendice dell’aeroporto di Venezia (un hub), come lo è Fiumicino per Roma o Gatwick per Londra, e nessuno si ferma a visitare Fiumicino o Gatwick. Pensiamo che una volta arrivati in stazione a Treviso i turisti internazionali prendano il treno e si dirigano subito a Venezia. Mezzo sbagliato. In terzo luogo il mezzo utilizzato per tale operazione: il treno. Che senso ha spendere milioni di euro per una nuova linea ferroviaria quando con due autobus di grandi dimensioni si svuota un aereo? E in 7-9 minuti (calcolati) gli autobus arriverebbero in stazione a Treviso? Organizzare un sistema di navette sarebbe una soluzione semplice, economica e soprattutto che si potrebbe mettere in pratica subito, senza aspettare. Sappiamo tutti che quando si parla di appalti le soluzioni semplici ed economiche non piacciono: un appalto, per risvegliare gli appetiti, deve costare tanto nella costruzione e nella manutenzione. Prima di impelagarsi in opere dispendiose e di dubbia utilità consigliamo alla Giunta un periodo di sperimentazione di un anno con una spola di due autobus di grandi dimensioni con tragitto diretto tra stazione aeroporto: se non sarà economicamente sostenibile così, come potrebbe esserlo un’operazione più grande e costosa?

MoVimento 5 Stelle Treviso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento