rotate-mobile
Politica

Nicolò Rocco (Terzo Polo) rilancia: «A Treviso serve un auditorium per la cultura»

Il candidato sindaco ha visitato il Centro Congressi di Padova con la sua squadra, accompagnato dai consiglieri della Lista Giordani Carlo Pasqualetto e Bruno Cacciavillani

Oggi, 9 febbraio, Nicolò Rocco, candidato sindaco di Treviso del Terzo Polo e di una civica di giovani impegnati in città, ha visitato assieme alla sua squadra il Centro Congressi di Padova per rilanciare l'idea di un simile spazio convegni a Treviso. Ad accoglierli c'erano i consiglieri della Lista Giordani Carlo Pasqualetto e Bruno Cacciavillani.

«Treviso ha fame di cultura» spiega Rocco «credo sia arrivato il momento di creare uno spazio capace di ospitare anche grandi eventi. Abbiamo una Rete di Festival che va sostenuta, che punta giustamente su eventi diffusi, ma che spesso ha le ali tarpate dalla mancanza di un centro capace di accogliere più delle cinquecento persone previste all'Appiani o delle 700 del Teatro Comunale, struttura che comunque ha caratteristiche peculiari e una specifica vocazione. Il TEDxTreviso quest’anno ha avuto trecento persone in lista d'attesa e simili situazioni si verificano per gli appuntamenti di punta di molte altre realtà».

Il centro congressi di Padova ha la possibilità di ospitare oltre 3000 persone, divise in diverse sale, con una plenaria da 1800 posti a sedere. Le sale sono divisibili e modulabili per permettere flessibilità per le diverse tipologie di eventi, dalle esposizioni alle conferenze, dai dibattiti ai piccoli concerti. Dal mese della sua apertura, avvenuta nello scorso aprile, sono state registrate oltre 30 mila presenza, distribuite in 50 eventi e 89 giorni di occupazione. A questo ritmo l’opera si ripagherebbe in quattro anni.

«Ci siamo dati l'obiettivo di proporre cento piccoli interventi nei quartieri e tre grandi progetti strategici che guardino al futuro della città. Noi pensiamo che la vivacità culturale della nostra città meriti uno spazio con vocazione internazionale, ovviamente dimensionato sulle nostre esigenze e pensato in maniera sostenibile, magari in un'ottica di rigenerazione urbana. L'idea, con le dovute partnership pubblico-privato, è sul tavolo. Ci piacerebbe condividerla con gli altri candidati e soprattutto con le altre forze vive del tessuto culturale e imprenditoriale del territorio».

Al centro Nicolò Rocco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolò Rocco (Terzo Polo) rilancia: «A Treviso serve un auditorium per la cultura»

TrevisoToday è in caricamento