rotate-mobile
Politica Centro

Stop al degrado, difendi Treviso: decine di manifestanti al corteo in centro storico

Venerdì 31 maggio la mobilitazione promossa da Forza Nuova Treviso contro degrado e immigrazione in città. Secondo gli organizzatori sono stati 150 i partecipanti alla manifestazione: critiche alla giunta Conte

“Droga, degrado, immigrazione, questa la vostra integrazione”: nutrita partecipazione al corteo di venerdì sera, 31 maggio, contro degrado e immigrazione a Treviso. Secondo gli organizzatori 150 cittadini, soprattutto giovani hanno preso parte al corteo per manifestare il proprio dissenso.

corteo-treviso-2

Alessandro Moino, responsabile provinciale di Forza Nuova Treviso intervenuto al corteo con diversi militanti provenienti anche dal Veneto, dichiara: «Una serata caratterizzata da grande coesione e coinvolgimento, serata in cui Treviso senza indugio rivendica e decide di riprendersi le sue strade; abbiamo fatto sentire la nostra voce per sensibilizzare l’opinione pubblica sul degrado e la delinquenza che imperversano in città, diretta conseguenza di un’immigrazione, o meglio dire invasione, sempre più fuori controllo, ora che arriviamo all’estate e il Governo ha allungato di altri 6 mesi lo stato d’emergenza annunciando di fatto lo sbarco di centinaia di migliaia di nuovi clandestini sulle nostre coste, alla faccia dello stop agli sbarchi sventolato per anni dalla Meloni per arrivare a Palazzo Chigi». Luca Castellini, vice segretario nazionale di Forza Nuova, conclude: «Da parte del centrodestra che da anni governa Treviso e la regione con la Lega solo “chiacchiere e distintivo”. Non esiste una volontà politica seria e puntualmente si registrano solo i consueti slogan da campagna elettorale destinati a cadere ancora una volta nel vuoto di un binario unico che parte dal Pd per arrivare a Fratelli d’Italia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al degrado, difendi Treviso: decine di manifestanti al corteo in centro storico

TrevisoToday è in caricamento