rotate-mobile

Vallardi passa a Forza Italia e punzecchia le Lega: «Qui ho ritrovato entusiasmo e amici»

L'ex senatore, dopo 28 anni di militanza con il Carroccio, si occuperà di agricoltura, innovazione ed energie rinnovabili. Flavio Tosi: «Non è una campagna acquisti». Ma anche Caner passa agli azzurri che nelle prossime settimane potrebbero ufficializzare il passaggio di un altro assessore regionale, Roberto Marcato

«Non è semplice dopo 28 anni voltare pagina ma giro pagina con tranquillità perchè qui ho ritrovato entusiasmo, tante cose da fare, soprattutto sono contento delle parole di stima, spero di essere all'altezza, ci metterò molto impegno perchè c'è molto lavoro da fare. Qui c'è molto entusiasmo e molta amicizia e questo un pò mi mancava dall'altra parte, senza nessun rancore ci mettiamo al servizio del mondo dell'agricoltura che ne ha bisogno». Neppure lui, solo un anno fa, ci avrebbe scommesso un euro ma oggi, 8 settembre, Giampaolo Vallardi, leghista della prima ora ed ex senatore del Carroccio, ha ufficializzato il suo passaggio a Forza Italia che prosegue dunque in questa particolare "campagna acquisti" autunnale. L'annuncio, nell'aria da alcune settimane, è avvenuto nel corso di una conferenza stampa che si è svolta sotto la Loggia dei Trecento, in piazza dei Signori a Treviso, e che ha visto presenti il coordinatore regionale Flavio Tosi e quello provinciale Fabio Chies (oltre ad altri big del partito tra cui il vicesindaco Andrea De Checchi, Giorgio Granello e Letizia Ortica) che hanno dato il benvenuto a Vallardi. Il suo nuovo ruolo? Si occuperà di temi a lui cari come l'agricoltura, l'innovazione e le rinnovabili e nei prossimi giorni inizierà a dialogare con le categorie. «Qui la Lega ha abbandonato il campo, non c'è più un ministro, non c'è più attenzione ed è uno dei motivi per cui ho deciso di cambiare pagina»: ha detto l'ex senatore.

WhatsApp Image 2023-09-08 at 11.06.38

Forza Italia nelle prossime settimane potrebbe accogliere nelle sue fila anche gli assessori regionali Federico Caner (anche lui potrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni) e Roberto Marcato (che ha invece preso tempo), entrambi pronti a lasciare la Lega, con inevitabili conseguenze sui loro incarichi nella Giunta Zaia. «Non è una campagna acquisti»: si affretta a sottolineare sornione Tosi. Difficile credergli visto quanto sta avvenendo sia nella Lega trevigiana ma soprattutto in quella padovana (dove oggi è stato presentato l'ex bitonciano Luciani). «E' un radicamento ulteriore di Forza Italia sul territorio, questo mi chiesero Berlusconi e Tajani un anno fa» ha spiegato Tosi «stiamo tornando ad essere un punto di riferimento per serietà, stare sul territorio con concretezza e questo ripaga. Con la Lega non c'è conflittualità ma una sana competizione nel centrodestra». In mattinata Tosi, Chies e Vallardi hanno incontrato anche il sindaco di Treviso, Mario Conte. Un primo ammiccamento? «Mario Conte sarebbe un grandissimo acquisto, non succederà perchè con Mario ho una conoscenza trentennale» sorride Tosi «però non è di Forza Italia, è della Lega ma è un bravissimo sindaco. Lo escluderei tranquillamento anche se mi piacerebbe».

«Entra non solo un big ma anche una persona che ha grandi competenze e devo dire che il suo ruolo a livello regionale di occuparsi di agricoltura per noi è particolarmente importante» ha commentato Fabio Chies «siamo nella terra del prosecco ma ci sono tante altre realtà a cui dobbiamo stare vicino, sono sicuro che Giancarlo farà questo, starà vicino agli enti locali, porterà loro quelle istanze che servono e porterà dal territorio le istanze a Roma. E' una persona per bene che accogliamo a braccia aperte». Prossimi obiettivi fissati dagli "azzurri" sono le elezioni europei e i 56 Comuni della Marca che il prossimo anno andranno al voto. Questi i primi banchi di prova per testare la "nuova" Forza Italia, post Berlusconi.

WhatsApp Image 2023-09-08 at 11.06.47

Video popolari

Vallardi passa a Forza Italia e punzecchia le Lega: «Qui ho ritrovato entusiasmo e amici»

TrevisoToday è in caricamento