rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica

Comunali, De Nardi venerdì scioglie le riserve: «Con Giordani e Tommasi un tridente di civici veneti»

Il voto è previsto per il prossimo 7 maggio. Il candidato in pectore del centrosinistra a Treviso, dopo l'incontro con il primo cittadino di Padova, si è fatto immortalare con il sindaco di Verona, a cui ha dedicato un lungo post su Facebook

Da oggetto misterioso a candidato sindaco nella corsa a Ca' Sugana. L'imprenditore Giorgio De Nardi, titolare della Aton, dovrebbe sciogliere definitivamente le ultime riserve venerdì prossimo quando uscirà definitivamente allo scoperto e ufficializzerà la sua candidatura a sostegno di PD, civiche e sinistre. E' stata intanto fissata la data delle elezioni: il prossimo 7 maggio. Se il centrodestra ha già definito da tempo Mario Conte come suo candidato (e grande favorito per la riconferma per il grande consenso personale), il Terzo Polo dovrebbe schierare Niccolò Rocco, ex consigliere comunale del Pd. Finora De Nardi, attraverso la sua pagina Facebook, è già intervenuto su alcuni temi "caldi" riguardanti la città, a colpi di sondaggi. Ieri sera, 10 gennaio, intervenendo ad Antenna Tre, nel corso di "Ring", ha definito Conte «un buon amministratore di condominio».

Pedonalizzazione del centro

«Dal giorno in cui ho ricevuto la proposta di candidarmi Sindaco a Treviso» ha scritto «sto lavorando allo studio dei bisogni della mia città con lo scopo di capire se e come potrei dare la svolta attesa dai miei concittadini. Il mio primo obiettivo è avere ben chiaro “come siamo messi” e “dove vorremmo arrivare”. Per dare anche un fondamento scientifico a questa analisi ho promosso un sondaggio Quorum sui bisogni dei trevigiani che ha dato interessanti indicazioni: 620 degli 803 intervistati (77,2%) si sono detti favorevoli a una riduzione del traffico in città, con solamente il 18,4% contrario e il 4,4% incerto. E' evidente che i tempi sono maturi per la grande svolta. A fronte di simili plebisciti serve procedere prima possibile verso una convinta, progressiva e intelligente, pedonalizzazione».

Sicurezza in città

«Vi sentite sicuri?» si è chiesto De Nardi «No, non ci sentiamo per niente sicuri. La protezione di Treviso sta peggiorando nonostante sia stata la bandiera dell'attuale Amministrazione Comunale cittadina. Nel 2018 e’ stato scelto un programma che puntava forte sulla sicurezza. Oggi si scopre che il 77% dei trevigiani consultati pensa che un intero mandato di 5 anni non sia servito a migliorare la città. Questo a mio avviso e’ un bruciante fallimento. Treviso da sempre è una tranquilla e pacifica cittadina ma con crescente frequenza e intensità negli ultimi mesi stanno succedendo fatti gravissimi, mai visti prima. Sparatorie in mezzo alla gente, risse bestiali e omicidi mirati, baby gang che terrorizzano la città dando spettacolo con le loro violenze, bullismo diffuso, rapine armate nelle case di giorno e in pieno centro, truffe di ogni genere, e via di seguito».

Il post su Facebook dopo l'incontro con il sindaco di Verona, Damiano Tommasi

Ieri, 10 gennaio, De Nardi ha incontrato il sindaco di Verona, Tommasi, incontro che segue quello avvenuto alcune settimane fa a Padova con Sergio Giordani. Così il candidato sindaco per il centrosinistra si è espresso sulla sua pagina Facebook.

«Confesso che abbracciare un 33 volte nazionale azzurro di calcio, ex capitano della Roma con 527 presenze tra i professionisti e ora Sindaco di Verona» ha scritto «è stato davvero emozionante. Il resto l'ha fatto la strada che percorrevo da bambino negli anni ‘60 per accompagnare papà al lavoro in Comune, la finestra sull'Arena, il flashback delle parole di Damiano che mi hanno riportato ai dolci anni della mia infanzia scaligera. La vita mi esplode dentro quando le emozioni e le passioni si incrociano con la progettualità e la concretezza del fare, come durante questo periodo di studio per Treviso. Sto conoscendo moltissime persone importanti da cui sto imparando molto e questo è uno stimolante aspetto che non avevo messo a fuoco all'inizio. L'incontro con #DamianoTommasi è un'altra "Lectio Magistralis" ricevuta da un grande vincente, ossequiato nei Ministeri capitolini per la sua lunga carriera in maglia giallorossa al fianco di Totti. L’ho sentito genuino, diretto, con le idee chiare e con un grande senso di squadra, maturato in tanti anni spesi a lottare insieme ai compagni per obiettivi super competitivi. Lo definirei un alieno, in senso buono, rispetto alla “politica politicante” a cui siamo ormai quasi assuefatti».

«La sua è una bellissima storia» continua De Nardi «che racconta come dovrebbe essere la Politica con la P maiuscola. Un bel progetto per la città prima, sostenuto dagli entusiasti sostenitori e da un blocco convinto e motivato di partiti. Una squadra efficiente e competente poi, per far funzionare la macchina amministrativa e mantenere le promesse, una volta eletto Sindaco. Ho trovato Damiano, imprenditore e padre di sei figli, oltre che Sindaco di una città con 250.000 abitanti, molto sereno e sicuro. Dopo pochi mesi dalla sua elezione è ancora presto per parlare di risultati, ma a Verona i cantieri delle grandi opere si susseguono a vista d’occhio. E’ il segno del fervore tipicamente veronese di un Leader che ha imparato in tanti anni di calcio super professionistico a non tirarsi mai indietro quando c'era da metterci la faccia (o le gambe...). Bravo Damiano, Campione che dell'umiltà e del servizio agli altri ha fatto la sua cifra distintiva e vincente, amato dalle folle e dai suoi colleghi calciatori, di cui è stato per tanti anni al vertice del Sindacato. "Pensavo di entrare nel mondo della politica partendo dalla serie B, magari come consigliere di opposizione, e invece mi sono ritrovato subito a vincere la finale della Champions League!" le sue parole. Bravo Damiano, il mio sogno è mettere insieme le migliori persone, che vengono dal mondo civile e dalla politica, per dare una svolta a un Paese da tempo in sofferenza, che ha bisogno di aria fresca, di valori diversi, più alti e veri, di una nuova classe dirigente. Giordani, Tommasi, De Nardi. Un domani potrebbe essere il tridente d’attacco di una bella squadra Civica Regionale Veneta...».

Lincontro tra De Nardi e Giordani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, De Nardi venerdì scioglie le riserve: «Con Giordani e Tommasi un tridente di civici veneti»

TrevisoToday è in caricamento