menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lista Manildo, Pezzato capogruppo in Consiglio Comunale

E' stato tra i più votati del centrosinistra: "Insieme a Gian Mario Bozzo e Vittorino Benvenuti daremo vita a un gruppo coeso con il generoso aiuto di Giovanni"

TREVISO Sarà Fabio Pezzato, 48 anni, sposato, il nuovo capogruppo della lista Giovanni Manildo. Nella serata di ieri, mercoledì, il gruppo della civica più votata della coalizione di centro sinistra si è riunita nella sede di piazza Giustiniani per definire alcuni punti fermi della squadra che affronterà l’impegno amministrativo dei prossimi cinque anni. Insieme al nome del capogruppo, la lista ha stabilito anche il nome che accompagnerà l’impegno politico ai Trecento: si chiamerà lista Giovanni Manildo.

Una scelta che ha alla base un progetto chiaro: fare tesoro dell’esperienza acquisita sotto la guida di Manildo, leader della coalizione, rilanciando un nuovo progetto per la città con al centro le persone. “Ringrazio Giovanni e il gruppo per la fiducia - è il commento del nuovo capogruppo, il più votato della lista con 209 preferenze, con il compito di rilanciare l’impegno civico in consiglio comunale - Insieme a Gian Mario Bozzo e Vittorino Benvenuti daremo vita a un gruppo coeso con il generoso aiuto di Giovanni. Forte dell’esperienza acquisita in questi cinque anni e dei progetti già realizzati dall’amministrazione Manildo, la nostra lista si prepara a dare battaglia. Sarà un’opposizione dura, ma soprattutto consapevole, visti i cinque anni trascorsi sui banchi della maggioranza”.

Pezzato, punto di riferimento nel quartiere di San Pelajo e Santa Bona, che da sempre si batte per la crescita e la valorizzazione dei quartieri ha le idee chiare: “Siamo pronti a fare i cani da guardia di Conte sulle periferie perché le promesse fatte in campagna elettorale non siano solo uno slogan, ma perché vengano rispettati gli impegni presi. Noi svolgeremo con determinazione e rigore il ruolo di opposizione che ci e’ stato assegnato dai trevigiani, attenti alla realizzazione dei progetti già finanziati e al modo con cui verranno investiti i 47 milioni lasciati in eredità alla nuova amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento