rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Politica

Sport e crescita sociale, incontro con Nicolò Rocco, Diego Bonavina e Daniela Sbrollini

Appuntamento alle ore 18 di mercoledì 10 maggio al ristorante ai Brittoni

Proseguono a ritmo serrato gli incontri pubblici, con esponenti della politica regionale e nazionale, del candidato sindaco Nicolò Rocco (Azione – Futura – Italia Viva) nell’ultima settimana di campagna elettorale. Mercoledì 10 maggio (ore 18) al ristorante “Ai Brittoni”, in Pescheria, si terrà un confronto a tre sullo sport come primario strumento di crescita sociale, in primis per i giovani. Insieme a Nicolò Rocco ne parlerincontro con Nicolò Rocco, Diego Bonavina e Daniela Sbrollinianno due ospiti del calibro di Diego Bonavina e Daniela Sbrollini. Per l’avvocato Bonavina l’incontro (aperto a tutti) segna quasi un ritorno al passato, poiché dal 1994 al 1999 l’attuale assessore allo sport del Comune di Padova ha vestito la maglia biancoceleste del Treviso Calcio, giocando 58 partite in Serie B. Inoltre l’esponente della lista civica Giordani Sindaco è noto il suo impegno quale allenatore delle squadre giovanili della Sacra Famiglia, formazione della Città di Padova.

Daniela Sbrollini è senatrice della Repubblica, parlamentare del gruppo di Italia Viva. Residente a Vicenza, tra i molti incarichi parlamentari ricoperti ha fatto parte delle commissioni permanenti bilancio, istruzione e beni culturali. L’incontro con Bonavina e Sbrollini segue l’iniziativa con la senatrice Raffaella Paita, capogruppo dei senatori del Terzo Polo, arrivata lunedì sera a Treviso per partecipare al dibatto sulle problematiche del centro cittadino, organizzato nel salone di Palazzo dei Trecento a sostegno della candidatura di Nicolò Rocco.

«L’esperienza amministrativa comunale è la più bella e formativa per chi si impegna per il bene comune. E alle elezioni amministrative ciò che conta sono le persone, non le formule politiche e i partiti. Il Terzo Polo ha un candidato sindaco che, a detta di tutti, è il più preparato e competente e una lista che annovera i candidati più giovani e altri con esperienze di giunta e di consiglio comunale importanti» ha sottolineato la senatrice Paita. «Sul Terzo Polo» ha poi concluso «non ci sono passi indietro: non sarà al momento partito unico ma il progetto di un’area liberale e riformista va avanti. L’abbandono di Cottarelli, con le motivazioni che ha addotto, conferma che esiste un’area che chiede di essere rappresentata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e crescita sociale, incontro con Nicolò Rocco, Diego Bonavina e Daniela Sbrollini

TrevisoToday è in caricamento