Che problema ha il sindaco Conte con le “sardine” trevigiane?

L'opinione di Gigi Calesso, Coalizione Civica per Treviso

Da Facebook

Riferendosi al neonato movimento delle “sardine” trevigiane il Sindaco Conte esprime una sorta di preoccupazione perché si tratterebbe di una iniziativa “contro” qualcuno e attende “proposte”. Non vedo la ragione di questo tipo di atteggiamento perché, al contrario del Sindaco, trovo positivo e interessante qualsiasi tipo di movimento, di gruppo, di manifestazione attraverso cui dei cittadini esprimono le loro idee, le loro posizioni politiche, il loro impegno civico. Tanto più la cosa mi sembra importante se, come in questo caso, a dare vita a una nuova iniziativa sono persone che non esprimono già una militanza, una partecipazione politica con altri strumenti.

Quanto alla questione dell’essere “contro”, stupisce non poco che a esprimere questa valutazione sia l’esponente di una partito, la Lega, che è nato contro tutto e contro tutti, contro il “sistema”, contro il “centralismo”. Si tratta dello stesso partito che ancora oggi costruisce la parte largamente prevalente della propria “proposta” e propaganda politica proprio “contro” i migranti, l’Europa, le ONG… Ma, anche al di là di questo, sfugge forse al Sindaco che nel corso della storia come nei nostri giorni moltissimi movimenti popolari sono nati “contro” qualcosa (un governo, una misura economica antipopolare, una guerra…) e hanno avviato processi in grado di cambiare la storia di interi Paesi, se non dell’intera umanità. Forse che chi manifesta oggi in Cile o a Hong Kong contro i governi di quei Paesi dovrebbe prima dotarsi di “adeguate proposte” e non esprimere la propria netta contrarietà a misure che non condivide? Diceva Josè Saramago in un’intervista: “La parola più importante è senz’altro No. No all’intolleranza e all’ineguaglianza, soprattutto. Non dimentico parole altrettanto importanti come amore, onestaà, solidarietà, ma per prima cosa bisogna sempre dire di no a tutto ciò che lo merita”. Da ieri abbiamo anche No delle “sardine” trevigiane, con buona pace del Sindaco Conte.

Gigi Calesso, Coalizione Civica per Treviso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento