Politica

Sergio Berlato: "La festa della Repubblica sia occasione di orgoglio nazionale"

Il Coordinatore regionale per il Veneto di Fratelli d'Italia-AN Sergio Berlato interviene sulla decisione del Presidente Renzi di impedire ai marò di sfilare alla parata militare del 2 giugno

TREVISO Ci sono occasioni in cui una Nazione, soprattutto nei momenti più significativi, deve essere orgogliosa delle proprie Istituzioni, delle proprie Forze dell’ordine e delle donne e uomini che le rappresentano, invece dobbiamo costatare che il Governo Renzi su questo ha idee totalmente opposte a noi. Così si esprime il Coordinatore regionale per il Veneto di Fratelli d’Italia-AN Sergio Berlato nell’apprendere che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha impedito ai nostri due marò, Girone e Latorre, finalmente entrambi in Italia, di sfilare alla parata militare del 2 giugno. La necessità di sobrietà e il presunto pericolo che la presenza dei due fucilieri davanti all’altare della Patria possa essere strumentalizzata, francamente sono motivazioni indegne e di evidente arroganza – afferma Berlato.

La verità è che questo Governo, al pari dei due precedenti di Letta e Monti, tutti accomunati tra l’altro dal fatto di non essere stati eletti dal popolo, si trova in forte imbarazzo per come ha gestito la politica estera in questi anni e la vicenda dei due fucilieri lasciati in ostaggio per oltre tre anni dal Governo indiano è un esempio emblematico – prosegue l’esponente regionale di FdI-AN. La festa della Repubblica come altre date significative per il nostro Paese – ribadisce e conclude Sergio Berlato – dovrebbero essere momenti di forte coesione nazionale e di positiva esaltazione dei nostri valori patriottici, soprattutto in questa fase storica dove è necessario trovare punti d’incontro e riferimenti certi, invece costatiamo con rammarico che chi attualmente ci governa non è dello stesso parere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sergio Berlato: "La festa della Repubblica sia occasione di orgoglio nazionale"

TrevisoToday è in caricamento