Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Polemica tra commercianti e Comune, Conte: «Politica resti fuori dal municipio»

Il sindaco di Treviso e presidente Anci Veneto torna sulle critiche mosse all'assessore Vettoretti e sulle voci di tensioni tra Lega e Fratelli d'Italia a Ca' Sugana: «Se qualcuno in giunta è troppo impegnato a fare politica forse non è nel posto giusto»

Continuano a tenere banco le tensioni nate nei giorni scorsi tra Comune di Treviso e i commercianti del centro storico per la navetta Mom con l'outlet di Noventa di Piave, sospesa dopo il primo weekend di sperimentazione.

Al centro della polemica era finita l'assessore alle attività produttive, Rosanna Vettoretti (Fratelli d'Italia). Nei giorni scorsi il sindaco Conte aveva rinnovato personalmente la fiducia all'assessore ma a Ca' Sugana erano circolate voci su malumori in corso tra Lega e Fratelli d'Italia. Mercoledì 10 luglio il primo cittadino di Treviso è intervenuto così sulla vicenda: «Da parte mia non c'è nessuna tensione con Fratelli d'Italia, non so se ce ne siano al loro interno. Detto questo cercherò di fare il miglior lavoro possibile con gli assessori di FdI Rosanna Vettoretti e Gloria Sernagiotto. Stanno facendo entrambe ottime cose, sia sul fronte delle attività produttive che delle politiche educative. Le tensioni con i commercianti ci sono state ma vanno superate e sono io a mettermi in gioco in prima persona per ricucire il dialogo con i negozianti». In chiusura però il sindaco Conte lancia un'ultima frecciata: «Detto questo, le dinamiche politiche devono rimanere fuori dal municipio: l'ho detto fin dal mio primo giorno di mandato. Chi si siede tra i banchi della Giunta deve pensare solo al bene dei trevigiani e non alle dinamiche di partito quindi se c'è qualcuno in consiglio comunale troppo impegnato a fare politica forse non si trova nel posto giusto» conclude Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica tra commercianti e Comune, Conte: «Politica resti fuori dal municipio»
TrevisoToday è in caricamento