rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Politica

Comunali e il ko delle piccole civiche, i Verdi: «Risultato deludente»

Con pochi mezzi nessuno è riuscito ad emergere. Luigi Calesso manca per l'ennesima volta l'appuntamento con i Trecento: 176 le preferenze conquistate

«I giorni successivi alle elezioni servono solitamente per commentare i risultati e fare un piccolo resoconto di tutta la campagna elettorale. Il risultato ottenuto dalla nostra Lista, Europa Verde-Verdi Treviso e dalla nostra coalizione a sostegno di Giorgio De Nardi, rispettivamente 1,5% e 28.7%, purtroppo è stato modesto e sotto le nostre aspettative, ma la sfida era davvero molto difficile e nonostante questo ognuno di noi ci ha messo tutto se stesso e ci ha creduto fino alla fine». Questo il commento al risultato elettorale da parte di Luca Saccone, Isabella Scortegagna, Daniele Tiozzi ed Elisa Casonato, coportavoce provinciale di Europa Verde-Verdi Treviso. «Lo abbiamo fatto contagiati dalla determinazione e dall'entusiasmo dimostrate ogni giorno da Giorgio e proprio a lui va Il nostro "GRAZIE" più grande!» continua la nota «Con dedizione e spirito di sacrificio ha accettato questa impresa e lo ha fatto per dare una vera valida alternativa ai cittadini Trevigiani. Ambiente, Sociale, Giovani, Inclusione, Futuro...ogni tema affrontato con competenza e massima serietà, ma questa volta non è bastato. La sconfitta tuttavia non deve abbattere o rattristare, ma rappresentare uno stimolo per impegnarsi e fare meglio. Lo meritano i nostri elettori e le nostre elettrici attuali, che ringraziamo di cuore per il sostegno, ma anche quelli futuri!. Alexander Langer, Verde storico, disse "Non siate tristi, continuate in ciò che era giusto"; noi infatti consideriamo questa tornata elettorale solo un punto di partenza per nuovi progetti e nuove iniziative che ci permetteranno nei  prossimi anni un maggior radicamento sul territorio».

Europa Verde ha collezionato 523 voti, sei in meno dei 529 di Coalizione civica. Volt si è fermata a 263, il Popolo della famiglia a 217, Unione popolare appena 139. Un bollettino di guerra per le piccole civiche cittadine, letteralmente spazzate via dalla civica di Conte e dai partiti nazionali. Non riesce anche in questa occasione l'elezione ai Trecento per Gigi Calesso (Coalizione civica) che ha conquistato comunque 176 preferenze. Curiosamente nella sua lista figurano anche cinque candidati a quota 0 voti e che evidentemente non si sono neppure auto-votati. Per Unione popolare sono ben 14 le persone che non hanno preso neppure un voto, 5 per Volt, 4 per i Verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali e il ko delle piccole civiche, i Verdi: «Risultato deludente»

TrevisoToday è in caricamento