rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica Montebelluna

Vaccinazioni come il nazismo, bufera social contro il consigliere Baseggio

A Montebelluna infuria la polemica contro i post pubblicati su Facebook dal consigliere leghista Walter Baseggio. Le opposizioni insorgono, il sindaco Bordin: «Commento infelice e ingiustificabile»

Ha paragonato l'obbligo vaccinale per Over 50 ai metodi nazisti, auspicato una nuova Norimberga e pubblicato vari post sul suo profilo Facebook contro i provvedimenti del Governo Draghi: a Montebelluna è scoppiata una vera e propria bufera social contro il consigliere comunale di maggioranza Walter Baseggio.

Contenuti ed esternazioni subito criticate duramente dalle opposizioni cittadine ma anche dal sindaco Bordin e dagli alleati di maggioranza che hanno preso le distanze da quanto pubblicato dal consigliere leghista. «Leggo con irritato rammarico, ma non stupore, le affermazioni veramente vergognose di Baseggio - commenta Fernanda Favotto, medico di base e consigliere di minoranza a Montebelluna - E’ un anno che sto cercando di dire ai pazienti che, in questo contesto sanitario storico-sociale  mondiale, vaccinarsi non è più una scelta personale è una scelta di comunità e per la comunità. Capisco la paura di alcune persone, molte delle persone che hanno deciso di farlo (ho raccolto molte confidenze quando sono andata ad aiutare nei centri vaccinali) lo hanno fatto anche malvolentieri, ma consapevoli che la loro decisione era un gesto per aiutare tutti. E’ offensivo, vergognoso e spregevole verso tutti  che si paragonino le scelte sulla obbligatorietà vaccinale per gli over 50 a scelte tipo-naziste, quando sono scelte che servono a tutelare anche la salute di chi fa queste deliranti affermazioni e di chi ne condivide lo spirito». Se le opposizioni chiedono quantomeno delle scuse pubbliche a Baseggio, il sindaco Bordin prende le distanze dal suo consigliere: «Commenti infelici e ingiustificabili: dico solo stiamo attenti a sbattere il mostro in prima pagina perché Baseggio è una persona generosa, buona e sempre a disposizione di tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni come il nazismo, bufera social contro il consigliere Baseggio

TrevisoToday è in caricamento