rotate-mobile
Politica

Veneto Banca, Rubinato: indagini rapide a Montebelluna come a Vicenza

L'onorevole Simonetta Rubinato commenta la notizia dell'arresto dell'ex ad di Veneto Banca. "Bisogna far luce anche a livello parlamentare su quanto è appena accaduto"

TREVISO Gli arresti avvenuti negli scorsi giorni sono un segnale positivo che la magistratura è impegnata a fare chiarezza in modo rapido ed efficace per dare risposta ai tanti risparmiatori frodati che chiedono sia fatta giustizia. Mi auguro che altrettanto accada a favore degli azionisti della Popolare di Vicenza, accertando le responsabilità dei vertici aziendali di entrambi gli istituti di credito”.

E’ quanto afferma l’on.Simonetta Rubinato, commentando la notizia dell’arresto dell’ex ad di Veneto Banca, Vincenzo Consoli. "Leggendo le notizie di queste ore – precisa la parlamentare del Pd -condivido il sentimento espresso da don Torta (“se una persona viene arrestata non gioisco...” ) e quindi poco mi piacciono gli odierni commenti giustizialisti anche di chi fino a poco tempo fa non risparmiava lodi agli stessi vertici bancari oggi arrestati. Resto convinta che anche a livello parlamentare debba essere intrapresa ogni iniziativa utile a fare luce su quanto accaduto, anche istituendo una commissione di inchiesta, proposta che il Governo si è impegnato a valutare accogliendo un mio ordine del giorno" conclude l'onorevole del Partito Democratico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneto Banca, Rubinato: indagini rapide a Montebelluna come a Vicenza

TrevisoToday è in caricamento