Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

«La commissione d’inchiesta sul Covid deve avere come obiettivo essere utile per i Veneti»

Il commento di Alberto Villanova, capogruppo di Zaia Presidente in Consiglio regionale del Veneto

Un letto di terapia intensiva

«La nostra priorità è una sola: predisporre una commissione d’inchiesta che sia utile per i Veneti, non importa poi chi materialmente firmerà la proposta. E per questo, siamo più che disponibili a trattare e a trovare un punto di incontro con le opposizioni». A dirlo, al termine della seduta odierna della Prima commissione consiliare in cui si è discusso delle proposte di deliberazione amministrativa per l’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla gestione della pandemia, è Alberto Villanova, capogruppo di Zaia Presidente in Consiglio regionale del Veneto.

«Ci sono degli elementi da cui, come Gruppi Zaia Presidente e Liga Veneta per Salvini premier, non possiamo prescindere: chiediamo innanzitutto che venga presa in esame l’emergenza sanitaria nella sua durata, dalla scoperta del primo caso nel febbraio del 2020 ad oggi, e non solo da ottobre 2020. Non possiamo poi accettare che le sedute non siano pubbliche: è interesse di tutti i cittadini ascoltare e seguire i lavori e gli interventi dei tecnici e degli specialisti coinvolti. In sostanza, chiediamo che il PD superi i condizionamenti politici e preconcetti dimostrati fino ad ora. Dobbiamo ancora discutere di altri aspetti tecnici minori, come la composizione della commissione e le modalità, ma direi che un primo passo in avanti, rispetto ai giorni scorsi, è stato compiuto. L’importante è lavorare insieme, condividendo l’obiettivo di ricerca e approfondimento per il bene di tutti i cittadini veneti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La commissione d’inchiesta sul Covid deve avere come obiettivo essere utile per i Veneti»

TrevisoToday è in caricamento