rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica Codognè

Viabilità, Zaia firma accordo per la realizzazione di opere nel trevigiano

Regione, Provincia, Comuni e Veneto Strade hanno raggiunto l'accordo sulla realizzazione del collegamento tra Codognè e la nuova rotatoria della tangenziale sulla S.P. 44

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha firmato un Accordo di Programma con la Provincia di Treviso, i Comuni di Gaiarine e Codognè, Veneto Strade S.p.A. e la ditta Pianca S.p.A. per la realizzazione dei collegamenti tra Codognè e la rotonda di attestamento ovest della nuova tangenziale sulla Provinciale 44 e di una pista ciclo-pedonale verso Gaiarine.

Scopo dell’accordo è quello di regolamentare la creazione dei due nuovi rami di svincolo delle strade comunali di Codognè, via Moie e la nuova strada di lottizzazione “Pianca”, verso la rotatoria della tangenziale di Gaiarine, in costruzione. Il progetto include anche la prosecuzione del percorso ciclabile, in costruzione a Codognè, e il suo collegamento con i percorsi previsti sulla rotonda della tangenziale e con il centro di Gaiarine. Questo accordo, quindi, evita la realizzazione di due rotatorie troppo vicine l’una all’altra e di percorsi ciclabili privi di continuità.

La Regione si impegna, in questo modo, a finanziare i lavori di creazione della pista ciclabile, che dovrebbero costare cinquecentomila euro, mentre Veneto Strade provvederà a eseguire il raccordo stradate con la rotatoria sulla S.P. 44, secondo il progetto di Pianca S.p.A., assumendo il ruolo di stazione appaltante, e seguirà progettazione ed esecuzione dei lavori della ciclabile. Da parte loro, i Comuni provvederanno ad adeguare i rispettivi strumenti urbanistici, mentre la Provincia farà approvare le relative varianti urbanistiche e i progetti di sua competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità, Zaia firma accordo per la realizzazione di opere nel trevigiano

TrevisoToday è in caricamento