Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, si dimette il consigliere Gomiero: pronto l'ex sindaco Scottà

Terremoto nella Lega vittoriese dopo la decisione di Maurizio Gomiero di lasciare il consiglio comunale. Il commento di Rinascita Civica: «La nostra ultima mozione ha rivelato l'insofferenza di un pezzo della maggioranza»

Sta facendo discutere in queste ore la decisione presa da Maurizio Gomiero, consigliere comunale in quota Lega a Vittorio Veneto, che venerdì mattina ha dato le sue dimissioni con una pec inviata all'amministrazione comunale. I colleghi di partito di Gomiero non si sono detti sorpresi, perché da giorni sapevano quali erano le intenzioni del consigliere tant'è che il nome del sostituto sarebbe già pronto: l’ex sindaco ed ex europarlamentare Giancarlo Scottà, primo nome tra i non eletti alle ultime elezioni comunali. L'ex primo cittadino avrebbe già dato la sua disponibilità per prendere il ruolo lasciato da Gomiero ma manca ancora, per il momento, il via libera del sindaco Antonio Miatto.

Il commento delle opposizioni

Alessandro De Bastiani e Mirella Balliana di "Rinascita Civica - Partecipare Vittorio" intanto dai banchi dell'opposizione cittadina chiosano così la notizia: «La notizia buona non è tanto il fatto che la giunta Miatto ha perso un pezzo della sua maggioranza, la notizia buona, a nostro avviso, è il fatto che esistono ancora persone con un minimo di indipendenza di giudizio. In politica è un caso raro. Anche nel nostro consiglio comunale siamo abituati ad assistere a consiglieri che votano solo per ordine di scuderia. Eppure i consiglieri vengono eletti senza vincolo di mandato, un principio alla base della nostra democrazia rappresentativa, principio poco rispettato da tutta la classe politica italiana. Noi l'abbiamo letta così:  L'approvazione nell'ultimo  consiglio comunale  della nostra  mozione ha rivelato l'insofferenza di un pezzo della maggioranza verso l'operato di  alcuni assessorati.  Gomiero ha rassegnato le dimissioni perché in  netto disaccordo con il " metodo" usato dalla giunta Miatto nel rispondere alle esigenze della città soprattutto nell'ambito dei lavori pubblici e per la mancata capacità di recepimento dei contributi e suggerimenti più volte espressi dal consigliere stesso». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittorio Veneto, si dimette il consigliere Gomiero: pronto l'ex sindaco Scottà
TrevisoToday è in caricamento