Poste di Codognè: lunghe code per la pensione, i cittadini si lamentano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Anno nuovo, vecchi problemi. All'ufficio postale di Codognè ogni mese inizia con una lunga coda. Numerosi sono i cittadini che, per ritirare la pensione, devono attendere anche un'ora o più. Il motivo è la presenza agli sportelli del solo Direttore, che deve gestire tutto il lavoro e, in questo caso, anche le lamentele dell'utenza. Questa situazione si protrae da diversi mesi. Prima non era così: fino a quasi un anno fa l'ufficio contava, oltre al Responsabile, anche un'impiegata. Ciò permetteva una migliore distribuzione del carico di lavoro, soprattutto nei momenti più “caldi”, come quello sopra citato. Da un'indagine da noi condotta è emerso che in nessuno degli uffici postali della zona, con un bacino d'utenza paragonabile a quello di Codognè, si presenta una situazione simile. Riteniamo sia obiettivamente insufficiente e per questo inaccettabile che a diverse migliaia di abitanti venga lasciato il solo Direttore, in particolare nei giorni di scadenza dei pagamenti. La situazione si fa ancor più paradossale se si pensa che la stragrande maggioranza degli utenti, soprattutto pensionati, è in possesso della carta per i prelievi. Peccato che l'ufficio non sia dotato di bancomat esterno e quindi i clienti siano costretti a rivolgersi allo sportello, ingrossando ulteriormente la coda. Dai media nazionali abbiamo appreso della grande attenzione di Poste Italiane per i piccoli comuni sotto i cinquemila abitanti. Politica condivisibile, per offrire un servizio vicino al cittadino. Auspichiamo però che questo non vada a discapito di comuni di poco più grandi come il nostro. Confidiamo nella comprensione di Poste Italiane e nella disponibilità ad intervenire con un'integrazione di personale, effettivamente presente allo sportello insieme al Direttore. Questo per il rispetto dei cittadini che si recano allo sportello e del Responsabile, che, nonostante le difficoltà, si impegna per un servizio di qualità.

Diego Polese, Segretario Circolo Partito Democratico di Codognè

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento