Coronavirus: 60 pazienti affetti da malattie cardiovascolari seguiti a domicilio

Attivata la gestione "smart" dei pazienti dell'ambulatorio di Ipertensione del Ca' Foncello. Saranno seguiti via mail e a casa per evitare di farli andare in ospedale

I medici dell’ambulatorio dell’Ipertensione arteriosa della 1a Medicina del Cà Foncello, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, hanno attivato un servizio di gestione smart dedicata ai pazienti ipertesi afferenti all’ambulatorio.

Tale organizzazione si è resa necessaria per continuare a seguire i pazienti affetti da malattie cardiovascolari a domicilio, minimizzando la necessità di accedere in ospedale per i controlli ambulatoriali. I pazienti sono stati contattati telefonicamente ed è stata fornita una mail, tramite la quale hanno potuto confrontarsi direttamente con gli specialisti dell’Ipertensione Arteriosa per ricevere indicazioni e consigli sulla patologia. L’iniziativa ha già permesso di assistere oltre 60 pazienti in modalità smart ed è stata accolta in modo positivo dall'utenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento