menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ulss2, un bando a favore della disabilità

L’iniziativa ha l’intento di ottemperare alle indicazioni della Regione Veneto, di attuazione a quanto previsto dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali

TREVISO In questi giorni l’Ulss 2 “Marca Trevigiana” ha definito e pubblicato il bando di manifestazione di interesse a partecipare alla co-progettazione per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. L’iniziativa ha l’intento di ottemperare alle indicazioni della Regione Veneto, di attuazione a quanto previsto dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali in applicazione delle politiche previste della Legge 112 del 2016 conosciuta anche come Legge del “Dopo di Noi”, che dispone una serie di misure a favore delle “persone con disabilità grave”, prive del sostegno familiare, od  in vista del venir meno del medesimo. 

Si tratta di una legge che promuove l’innovazione, che «è volta a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità», nonché ad evitare soluzioni “istituzionalizzate” all’interno delle tradizionali strutture di accoglienza. Il bando è rivolto a enti pubblici, privati appartenenti al terzo settore (cooperative, associazioni, fondazioni), altri enti del territorio e soggetti singoli; le azioni progettuali devono essere proposte da un raggruppamento temporaneo di soggetti, il cui capofila sarà scelto tra i soggetti accreditati nel settore della disabilità. 

Tale bando prevede l’accesso alla co-progettazione di servizi in più linee di intervento, tra cui Percorsi di accompagnamento, Interventi di supporto alla domiciliarità, Programmi di accrescimento della consapevolezza,  Interventi di innovazione per le soluzioni alloggiative e  Permanenza temporanea in soluzioni abitative extra familiari. L’obiettivo è quello di realizzare una rete di risorse territoriali innovative che facilitino il miglioramento della qualità di vita, la corretta allocazione delle risorse e la gestione del progetto personalizzato. Il bando è stato costruito in 3 lotti territoriali, che intercettano le realtà dei territori dei 3 Distretti Aziendali Treviso, Asolo e Pieve di Soligo: entro il 9 luglio i soggetti interessati possono  produrre proposte sulle linee di intervento, che saranno poi oggetto di valutazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Ciclista 45enne travolto e ucciso nella notte

  • Cronaca

    Raid nella notte, macelleria islamica data alla fiamme

  • Attualità

    Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento