Treviso ospiterà per due giorni il convegno internazionale sulla cura della retina

Il 24 e 25 Gennaio i maggiori esperti nazionali e internazionali di retina si riuniscono nel capoluogo veneto per un'importante convention in programma all'auditorium Cassamarca

In foto l'auditorium di Fondazione Cassamarca a Treviso

L’anno 2020 si apre con un meeting di medici oculisti specialisti di retina di respiro internazionale. Il 24 e il 25 Gennaio si svolgerà nell'auditorium Cassamarca Appiani Retina 2020: New Trends, il congresso promosso dalla Ulss2 e patrocinato dal Comune di Treviso.

Un’importante occasione per i maggiori esperti nel panorama nazionale e internazionale per discutere e confrontarsi sui maggiori temi legati al mondo dell’oculistica, e più in particolare alla retina, un settore sempre più florido di innovazioni ed evoluzioni. Arrivato alla settima edizione di incontri internazionali organizzati dalla Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale di Treviso e dedicati alle tematiche vitreoretiniche, Retina2020 si inserisce in una tradizione che periodicamente fa incontrare a Treviso tutti i maggiori esperti Italiani con i grandi maestri della retinologia mondiale. “Lo straordinario sviluppo delle possibilità di cura delle patologie retiniche cui abbiamo assistito negli ultimi anni non sembra arrestarsi, anzi acquista una velocità sempre maggiore generando scenari sempre nuovi e in continua evoluzione - afferma il dottor Giuseppe Scarpa, direttore dell’Uoc di Oculistica dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso e organizzatore di Retina 2020 - Cambia conseguentemente anche la nostra comprensione dei meccanismi alla base delle patologie, aprendo la strada a nuove tecniche e a nuove terapie, sempre più attente ai meccanismi fisiologici piuttosto che alla morfologia, sempre più focalizzate sul recupero della funzione visiva piuttosto che sulla mera riparazione anatomica della retina». Retina 2020 ospiterà relazioni relative alla chirurgia funzionale del distacco di retina, la chirurgia maculare, le controversie di due importanti patologie retiniche come la degenerazione maculare senile (AMD) e la retinopatia diabetica, ma anche un focus sulla gestione del paziente e nuovi trend, tecnologie e tecniche come la telemedicina, l’applicazione di nanotecnologie per il trattamento della cecità retinica, l’applicazione della terapia genica e la possibilità di costruire retine artificiali. Due giornate molto intense che porteranno nel capoluogo veneto i maggiori esperti internazionali del settore, come Eyal Banin (Israele), Chiara Eandi (Svizzera), Marta Figueroa (Spagna), Louis Giavedoni (Canada), Anat Loewenstein (Israele), Carlos Mateo (Spagna), Tunde Peto (Irlanda del Nord) e Marco Zarbin (USA), ma anche tanti nomi importantissimi dell’oftalmologia italiana, circa 70 specialisti, uniti dal comune desiderio di discutere, confrontarsi e arricchirsi per il bene del progresso medico-scientifico mondiale e dei pazienti.

Dott. Giuseppe Scarpa (1)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto questo offre grandi possibilità di cura, fino a poco tempo fa impensabili, ma impone continuo aggiornamento delle competenze, delle tecnologie e dei modelli organizzativi. Ecco la necessità di far incontrare anche questa volta colleghi esperti, provenienti da realtà molto diverse, nella tradizionale atmosfera ormai consolidate di questi meeting Trevigiani di informale ma rigoroso scambio di conoscenze ed esperienze”, commenta Scarpa. «Per riflettere insieme su questo punto di svolta in retinologia ho organizzato questo incontro, cui partecipano i maggiori esperti». Il congresso sarà accreditato ai Medici Chirurghi specializzati in Oftalmologia, ma anche Ortottisti, Assistenti di Oftalmologia e Infermieri e sarà interamente in lingua italiana con la possibilità di traduzione simultanea in inglese. Nella giornata di venerdì 24 i lavori si apriranno alle ore 7.30 con la registrazione dei partecipanti e si chiuderanno alle 18.45. Nella giornata di sabato i lavori si apriranno alle ore 08.30 e si concluderanno alle ore 13. L’iscrizione al congresso deve essere effettuata online accedendo al sito retina2020-treviso.it, o in loco fino ad esaurimento posti disponibili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento