Coronavirus, controllo della temperatura in tutti gli ospedali dell'Ulss 2

Da venerdì 24 aprile all'ospedale di Treviso, che presenta numerosi accessi, sono rimasti attivi tre varchi, in corrispondenza dei quali vengono effettuati i controlli

Controllo della temperatura (Foto Ulss2)

Sono attivi da questa mattina, nei sei ospedali dell’Ulss 2, i controlli della temperatura su tutte le persone in entrata, vale a dire pazienti, accompagnatori, operatori, addetti all'assistenza.

«Si tratta – spiega il direttore generale, Francesco Benazzi - di un’attività pianificata nelle scorse settimane, con l’acquisto di sessanta termometri digitali che saranno utilizzati in questa prima fase negli ospedali e dal 3 maggio anche nelle strutture distrettuali. In questa prima fase i controlli saranno effettuati dai nostri infermieri in collaborazione con la Croce Rossa. Nelle prossime settimane potremo contare anche sul supporto della Protezione Civile». Da stamani, venerdì 24 aprile, il controllo su temperatura, dotazione di mascherina e guanti, oltre che sul motivo dell’accesso in ospedale, è scattato nei nosocomi di Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Oderzo, Castelfranco e Montebelluna. Per le persone la cui temperatura risulta superiore ai 37,5° è prevista la presa in carico per la valutazione in loco o tramite il medico di medicina generale. Al pronto soccorso del Ca’ Foncello è attivo, sempre per la misurazione veloce della temperatura a tutti i pazienti che accedono,  anche un termoscanner.

COVID-2-2

«I controlli avviati oggi rappresentato un’attività di screening aggiuntivo rispetto a quelle  sin qui effettuate – sottolinea Benazzi - Finora gli accessi in ospedale erano, complici la riduzione di attività legata al Covid, estremamente limitate. Con la ripresa dell’attività che si va profilando in tutti gli ospedali è importante poter contare su uno screening esteso su tutti coloro che accedono ai nostri ospedali». All'ospedale di Treviso, che presenta numerosi accessi, sono rimasti attivi tre varchi di accesso, in corrispondenza dei quali vengono effettuati i controlli: due varchi solo pedonali, dall'ingresso principale e da Villa Carisi e uno, riservato anche agli automobilisti, dalla portineria nord. Negli altri ospedali dell’Ulss 2 i controlli vengono effettuati in corrispondenza dei rispettivi ingressi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento