Infezioni alle protesi d’anca e ginocchio: specialisti in convegno a Oderzo

Incontro importante a Palazzo Foscolo per l’Unità Operativa di Ortopedia dell'ospedale opitergino. L'appuntamento è fissato per venerdì 15 novembre alle ore 16.15

Venerdì 15 novembre alle ore 16.15 a Oderzo, nella sala conferenze di Palazzo Foscolo, l’Unità Operativa di Ortopedia del locale nosocomio, nell'ambito delle tradizionali giornate ortopediche opitergine, organizza un convegno sulla revisione di protesi di anca e ginocchio, con particolare riferimento alle infezioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’argomento è di particolare attualità: in questo ultimo ventennio, infatti,  gli interventi protesici all’anca e al ginocchio sono notevolmente aumentati e hanno coinvolto pazienti sempre più giovani. Da qui l’esigenza di una chirurgia di revisione, quando gli impianti protesici per svariati motivi (usura, mobilizzazione, instabilità, fratture, infezioni) richiedano una sostituzione parziale o totale. E’ una chirurgia complessa che richiede la collaborazione con vari specialisti (anestesista, infettivologo, radiologo, internista,  fisiatra) senza  i quali non sarebbe possibile effettuare tali interventi. Nel corso del convegno, presieduto dal dr. Enrico Rebuzzi e dal dottor Stefano Schiavetti, ampio spazio verrà dato alla presentazione di casi clinici. Interverranno varie ortopedie del Triveneto e del vicino Friuli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento