Test sierologico, ecco l'apparecchio che analizza 200 test all'ora

Il "Centro di medicina" ha installato il nuovo dispositivo Abbott, azienda statunitense leader mondiale nella produzione di dispositivi medici, vincitrice del bando indetto dal Ministero italiano della Salute

La nuova apparecchiatura Abbott

Tra i primi Laboratori Analisi privati in Veneto, quello del Gruppo Centro di medicina ha installato da oggi la nuova apparecchiatura Abbott, l'azienda statunitense leader mondiale nella produzione di dispositivi medici, vincitrice del bando indetto dal Ministero italiano della Salute per la fornitura di test sierologici in Italia nell'ambito dell'emergenza coronavirus. La nuova apparecchiatura consente di processare fino a 200 test per ora. Il test ora disponibile è quindi quello nazionale, il test IgG SARS-CoV-2, marcato CE ai sensi della Direttiva IVD (98/79/CE), che determina se una persona ha sviluppato anticorpi verso il Covid-19. I test si basano su prelievo ematico che può essere fatto in tutte e 30 le strutture Centro di medicina presenti nelle 7 province del Veneto. A processare in tempi brevissimi i test il Laboratorio analisi privato, dislocato a Conegliano, a cui fanno riferimento circa 40 punti prelievo totali, tra interni ed esterni.

«Abbiamo fatto un investimento innovativo, in linea con l'iniziativa pilota,coordinata da Assindustria Venetocentro, che ci ha visti partner, nel mese di aprile, della prima azienda veneta, la Tecnostrutture di Noventa di Piave, che, grazie ai test sierologici, ha potuto mandare all'estero dei suoi operai e cosi completare un cantiere nel Principato di Monaco -spiega l’AD Centro di medicina, Vincenzo Papes- Per questo abbiamo deciso, in un momento di forte crisi, di investire e potenziare con questa nuova tecnologia il nostro Laboratorio analisi, valorizzando esperienza e competenza ultra trentennale del personale che vi opera all’interno».

Nei primi 21 giorni di test il Laboratorio analisi di Conegliano ha supportato la fase di ripresa di oltre 300 aziende da tutto il Veneto effettuando circa 8 mila test sierologici a lavoratori di ogni comparto. A questa attività si è aggiunta quella richiesta dai privati cittadini e quella delle Amministrazioni Comunali, come quella del Comune di Cimadolmo. «La nostra iniziativa è nata per le organizzazioni e si è aperta ai cittadini. Abbiamo voluto essere a supporto alle imprese, della Associazioni di categoria, degli Enti locali che vogliono ripartire in questa difficile fase -commenta l'AD del Gruppo, Vincenzo Papes- da circa 40 anni siamo una realtà del territorio e vogliamo essere al fianco del territorio e sostenere con i nostri mezzi la ripresa. Vogliamo fare la nostra parte nel dare quella sicurezza e fiducia necessarie per ripartire».

I test molecolari (il tampone) rilevano la presenza del virus, i test anticorpali determinano se la persona è entrata in contatto con il virus sviluppando la risposta anticorpale. Il test IgG SARS-CoV-2 di Abbott identifica l'anticorpo IgG, una proteina prodotta dall'organismo che persiste a lungo. Il test si effettua con prelievo venoso e l’esito viene fornito in tempi brevi. L’elevata sensibilità (100% a 14 giorni da insorgenza sintomi) e specificità (99,6%) ne attestano l'affidabilità che gli è valsa l'aggiudicazione della gara nazionale. I test vengono effettuati su prenotazione, per consentire che anche l'attività di prelievo avvenga secondo modalità che consentano il rispetto delle norme di sicurezza in vigore in questo periodo. Con il metodo -ELISA- vengono invece refertate le IgM.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riferimento tecnico scientifico dell'iniziativa, il Laboratorio analisi privato del Gruppo, con sede a Conegliano, in provincia di Treviso, che processa ogni anno oltre 1,5 milioni di esami. Referente dell’attività diagnostica è il Dott. Ferruccio Mazzanti, medico chirurgo specializzato in Biologia Clinica, che coordina una equipe di biologi e tecnici di laboratorio. "In questo modo rendiamo fruibile ad aziende, Enti associazioni uno strumento che potrà aiutare a individuare chi è venuto a contatto con il virus, contribuendo ad aumentare la fiducia verso la fase 2 del Paese, ora che ci apprestiamo a tornare gradualmente alla nostra vita – spiega il Dott. Ferruccio Mazzanti – Ma che anche ci candida a partecipare a quella indagine epidemiologica per una nuova e più realistica radiografia dell'Italia colpita dal Covid-19". Informazioni per le aziende vengono coordinate dal Servizio di Medicina del Lavoro, per i singoli pazienti invece dai Poliambulatori delle 30 sedi presenti sul territorio regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento