Coronavirus, nasce il Comitato scientifico regionale del Veneto

Il nuovo direttivo raduna eccellenti professionisti ed è costituito per essere un comitato aperto. La Regione ordina oltre 108mila tamponi e un milione e 500mila mascherine

Con delibera della Giunta Regionale del Veneto, è stato oggi costituito il Comitato scientifico Covid-2019. Scopo del comitato è assicurare indicazioni a supporto dell’Area Sanità e Sociale della Regione in relazione alle scelte e alle azioni che dovranno essere adottate dal Presidente e da tutta la Giunta per il superamento dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del cosiddetto Coronavirus, nel rispetto degli indirizzi emanati dal Ministero della Salute e dal Comitato tecnico-scientifico creato con apposita ordinanza, il 3 febbraio scorso, dal Capo del Dipartimento della Protezione civile.

«Con questo provvedimento diamo una veste formale ad interlocuzioni che erano già in corso e che, in questi giorni, sono state un sicuro e valido riferimento per la nostra Regione – sottolinea il Presidente del Veneto, Luca Zaia - Il comitato scientifico raduna eccellenti professionisti ed è costituito per essere un comitato aperto; questo significa che, come previsto dalle stesse direttive del commissario nazionale, a fronte di eventuali necessità può essere implementato con ulteriori personalità scientifiche di fama nazionale e internazionale e di comprovata esperienza, anche provenienti dall’estero».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato

Il Comitato sarà coordinato dal dottor Mario Saia, Direttore Sanitario Azienda Zero, e sarà composto da:
Anna Maria Cattelan, Direttore UOC Malattie Infettive e Tropicali, Azienda Ospedale – Università di Padova
Evelina Tacconelli, Direttore UOC Malattie Infettive e Tropicali, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona
Andrea Crisanti, Direttore UOC Microbiologia e Virologia, Azienda Ospedale – Università di Padova
Andrea Vianello, Direttore UOC Fisiopatologia Respiratoria, Azienda Ospedale – Università di Padova
Vincenzo Baldo, Università degli Studi di Padova, Dipartimento Scienze Cardio Toraco Vascolari
Marco Baiocchi, Direttore UOC Anestesia e Rianimazione, Ospedale di Bassano- Ulss 7 Pedemontana, Presidente Associazione Direttori di Anestesia e Rianimazione della Regione Veneto
Paolo Navalesi, UOC Istituto di Anestesia e Rianimazione, Azienda Ospedale – Università di Padova
Stefano Merler, Fondazione Bruno Kessler di Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento