Al liceo Da Vinci un corso per diventare assistente odontoiatra

Lezioni al via da novembre. Novità importante nel mondo della formazione professionale. Corso di 700 ore organizzate nei fine settimana. Ultime iscrizioni ancora aperte

C’è un nuovo corso in partenza all’Accademia Formaprof dell’Istituto Leonardo Da Vinci di Treviso-Belluno. Da novembre prenderà il via il corso per diventare Aso, assistente di studio odontoiatrico.

Una professione in forte ascesa ma per la quale, finora, non era stata creata una formazione specifica, benchè norme regionali l’avessero prevista già da diversi anni. Il Leonardo Da Vinci, istituto accreditato dalla Regione, da quest’anno colma il vuoto formativo con un corso da 700 ore complessive spalmate nei fine settimana. Si prevedono molte adesioni dalla provincia di Treviso, sì, ma anche dal Bellunese dove l’ente ha una sede attiva con due percorsi professionali. Le lezioni si terranno nella sede di via Fonderia 43, a Treviso, ma le iscrizioni possono essere fatte anche dalla sede di Belluno. «Siamo davvero orgogliosi di aver ottenuto dalla Regione il via libera per questa nuovo percorso di studi fortemente rivolto al mondo del lavoro – spiega il coordinatore, David De Pra -. Dopo il corso di Grafico Multimediale, di Parrucchiera e di Estetista, infatti, possiamo annunciare di essere pronti ad accogliere anche chi è interessato ad intraprendere questa professione. Non solo, la formazione sarà obbligatoria anche per chi lavora già come assistente».

LA PROFESSIONE

L’Aso è un operatore di interesse sanitario presente negli studi odontoiatrici con diversi compiti. Si occupa infatti dell’assistenza all’odontoiatra e agli altri professionisti dello studio durante le visite e le operazioni ai pazienti, predispone e si prende cura degli strumenti di lavoro, accoglie gli ospiti e ha anche compiti relativi alla segreteria e al rapporto con i fornitori. Insomma, una figura indispensabile in ogni studio dentistico, ma che finora veniva formata dallo stesso professionista.

LE COMPETENZE

L’Assistenza di studio odontoiatrico, dunque, per svolgere al meglio il suo compito deve avere competenze che spaziano dalla clinica alla strumentazione, dalla gestione delle relazioni all’amministrazione. Per questo il corso in partenza prevede ore di lezione frontale in classe, per le basi teoriche della professione, ma anche esperienze di tirocinio che metteranno la persona direttamente a contatto con il mondo del lavoro.

LE OPPORTUNITÀ

L’altra buona notizia, dopo quella dell’avvio del percorso formativo, è che il mondo del lavoro attende l’immissione nel mercato di professionisti formati. Sì, perché gli studi odontoiatrici da tempo lamentano la carenza di assistenti e la difficoltà di trovare e assumere personale formato e adeguato alla mansione.

LA FORMAZIONE

Tra modulo di base e modulo professionalizzante, si contano 400 ore di tirocinio, alle quali vanno aggiunte altre 300 di formazione teorica. Le materie affrontate dagli insegnanti nelle lezioni formali spazieranno dalla legislazione socio sanitario e del lavoro, all’informatica, fino alla medicina legale e all’etica, passando per l’amministrazione e la contabilità, l’inglese e basi di primo soccorso. Non solo, un buon numero di ore, 60, è previsto per l’insegnamento di tecniche di assistenza all’odontoiatria  e ci saranno anche lezioni dedicate alla comunicazione, alla psicologia, alla chimica e microbiologia e alla radiologia. Insomma, una formazione completa che toccherà tutti gli aspetti della professione dell’odontoiatra.

C’è ancora tempo per iscriversi. Le lezioni inizieranno a novembre. Per informazioni: chiara@teamgestionale.it o 3357743038

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento