menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, nella Marca trenta casi della variante inglese

Secondo l'indagine svolta dal reparto di microbiologia del Ca' Foncello di Treviso è colpito un positivo ogni cinque ma il quadro clinico dei contagiati non sarebbe grave

Un positivo al Covid-19 ogni cinque, negli ultimi due giorni, risulta positivo alla nuova variante inglese del virus: sono ben trenta i casi emersi da un'indagine svolta dal reparto di microbiologia dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso, guidato dal professor Roberto Rigoli. Si tratta di trevigiani che si sono recati ai covid point e sono risultati positivi al tampone rapido: le successive analisi hanno portato a scoprire la presenza della variante. La mutazione, come noto, è presente anche nella Marca (nell'asolano, a dicembre, erano stati scoperti i primi casi) ma per ora nessuno dei contagiati presenta un quadro clinico grave. I vaccini fortunatamente riescono a neutralizzare anche la variante. Per ora in provincia di Treviso non è stato ritrovato nessun caso delle atre varianti che sono state finora isolate ovvero la brasiliana e la sudafricana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento