menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di defezioni sul fronte vaccini: ai Vax Point si presenta solo il 70% di over70

Il 30% degli aventi diritti ha deciso di disertare la chiamata al vaccino. I numeri peggiori si sono registrati nei poli vaccinali di Vidor e Godega di Sant'Urbano

Un sabato caratterizzato da un vero e proprio boom di defezioni alla chiamata vaccinale. Una giornata, quella di oggi, che era dedicata agli over70 che, però, si sono presentati solo al 70% del totale degli aventi diritto. Il 30%, quindi, ha disertato la chiamata o la prenotazione, forse anche a causa della giornata calda che si è sviluppata e che ha portati tanti cittadini ad uscire di casa per passeggiare. In ogni caso, il risultato odierno non soddisfa per nulla il Direttore Generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi: «Bisogna far maggior informazione e far capire che il vaccino è importante. Tutta la campagna vaccinale è però fondamentale e proprio per questo per domenica 2 maggio proporrò un nuovo "Vax Day" per recuperare i ritardatari».

Nonostante le defezioni, la giornata si era comunque aperta con buoni risultati almeno per il Vax Point di Riese Pio X. Per l'occasione erano presento il Dg Benazzi, il Presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon, il sindaco di Vedelago Cristina Andretta ed il consigliere regionale Nazzareno Gerolimetto. «Oggi sono andato al punto vaccinale di Riese Pio X per ringraziare il dr. Benazzi, seduto al tavolo dell’anamnesi, e tutti i volontari che ancora una volta stanno facendo la differenza e stanno supportando gli enti pubblici in questo momento particolarmente difficile» fa sapere Marcon.

Vaccini e prenotazioni: si potrà chiedere aiuto ai carabinieri

La Direzione Ulss 2 Marca trevigiana ed i carabinieri di Treviso hanno avviato una iniziativa in favore degli ultrasettantenni e di quanti non hanno accesso ad internet o dimestichezza con la navigazione nell’iscrizione al sito dell’Ulss per la prenotazione del vaccino anticovid-19. Potranno aiutarli i Comandanti delle 40 Stazioni carabinieri del Comando Provinciale di Treviso attive nei 94 comuni della Marca, fornendo loro assistenza in caserma nella compilazione del format dedicato alla prenotazione oppure recandosi a domicilio per quanti impossibilitati a spostarsi. Infatti, i carabinieri potranno recarsi con un tablet a casa di coloro che risiedano in frazioni isolate o non abbiano una connessione internet per aiutarli nel perfezionamento della prenotazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento