Farmaci a casa gratis per gli anziani del paese: siglato l'accordo

Nuovo servizio per gli over 65, grazie al protocollo siglato tra l'amministrazione e la farmacia comunale con sedi in centro a Rua di Feletto e nella frazione di Bagnolo

Gli over 65 del paese con problemi, per motivi di salute, a muoversi in autonomia dalla propria abitazione e privi di aiuto famigliare o amicale riceveranno gratis i farmaci a casa. Il nuovo servizio di consegna a domicilio dei farmaci attivato dal Comune è frutto di un protocollo di intesa tra l’Amministrazione comunale, guidata da Loris Dalto, e la farmacia comunale Gava sas del dottor Jacopo Gava, con sedi in centro a Rua (via Roma 15) e nella frazione di Bagnolo (via Cervano 56/L).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il protocollo è stato approvato in giunta giovedì scorso e verrà firmato dalle parti la prossima settimana prima dell’entrata in vigore prevista per il 1º marzo. Avrà durata fino al 31 dicembre 2020. «La popolazione sta invecchiando e molti anziani con problemi di deambulazione e altre fragilità vivono soli in abitazioni lontane dai centri di Rua e Bagnolo: è per loro difficile accedere regolarmente alle farmacie territoriali per rifornirsi dei medicinali necessari – spiega il sindaco Loris Dalto -. Con questo accordo, veniamo incontro alle esigenze reali di una parte dei nostri cittadini. Ringrazio il dott. Gava per la sensibilità e disponibilità». Il servizio dovrà essere richiesto dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18 telefonando alla Farmacia Gava ai numeri 0438.486851 (sede di Rua) o 0438.410796 (dispensario di Bagnolo). La consegna avverrà entro il giorno successivo dalle 11 alle 13, sempre dal lunedì al venerdì. Al momento della richiesta l’utente deve essere già provvisto di ricetta medica, che può essere ritirata dall’operatore incaricato della consegna dei farmaci anche in luogo diverso dall’abitazione del paziente (ad esempio presso l’ambulatorio del medico di base). Gli operatori incaricati a svolgere il servizio saranno o gli addetti alla farmacia o volontari del Comune. Tutti saranno muniti di un tesserino di riconoscimento. La gratuità del servizio riguarda naturalmente la consegna dei farmaci, non il costo dei farmaci stessi che rimane a carico dell’utente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento