Tumori al seno, H-Farm sviluppa una piattaforma per medici e pazienti

Breast Cancer Academy è una piattaforma informativa sul carcinoma della mammella che si rivolge a medici e pazienti. Il progetto ha coinvolto medici e specialisti in ricerche e workshop

L’attività di ricerca e lo sviluppo delle tecnologie ha portato negli ultimi anni a una rapida evoluzione delle conoscenze legate al tumore al seno: da un lato si moltiplicano farmaci, cure e stili di vita, rendendo la gestione clinica della paziente sempre più complessa ma anche efficace, dall’altro si assiste a un crescente bisogno di agevolare la condivisione dei risultati della ricerca tra la comunità di esperti.

È in questo scenario che Accademia Nazionale di Medicina, associazione scientifica senza fine di lucro e promotrice del progetto Breast Cancer Academy, grazie al contributo di Novartis, si è avvalsa del supporto di H-Farm per sviluppare una nuova strategia di crescita della piattaforma così da rendere le informazioni ancora più accessibili e fruibili dagli utenti. Nata nel 2017, Breast Cancer Academy (BCA) è una piattaforma web informativa, che raccoglie e condivide in rete informazioni sempre aggiornate sui temi di maggiore attualità, materiali scientifici e divulgativi realizzati da un board di specialisti oncologi coinvolti nella gestione della paziente con carcinoma della mammella. Divisa in due sezioni, si rivolge ai medici attraverso aggiornamenti e analisi critiche sulle novità dalla letteratura, situazioni cliniche interattive, strumenti di condivisione e confronto con i colleghi, e alle pazienti o persone interessate a informarsi su questa patologia, con aggiornamenti e informazioni scritte con un linguaggio alla portata di tutti.

Dopo 3 anni di attività e l’ampliamento della Faculty con un gruppo di giovani oncologi, AccMed ha deciso di avvalersi del supporto di H-Farm per migliorare la metodologia di lavoro e l’accessibilità dei contenuti con un’attività di ricerca e condivisione di nuovi spunti e metodologie di lavoro. Grazie all’analisi dei fenomeni e dei trend che caratterizzano le piattaforme di condivisione e creazione di contenuti digitali, sono emersi il ruolo chiave giocato oggi dall’ immagine (image first and transmediality), l’influenza che i social media hanno sui comportamenti di fruizione (bite sized content)e l’importanza di porsi come punto di riferimento nel caos dell’informazione in rete (smart curation)e della trasparenza, che incentiva la co-creazione di contenuti (power to the people). Tutti questi fenomeni hanno portato alla definizione di una mappa dello scenario attuale del mondo di prodotti editoriali e divulgazione scientifica online, punto di partenza per un workshop immersivo per definire la nuova visione strategica e supportare l’Academy nell’identificare delle strategie da sviluppare nel prossimo futuro. Il lavoro si è concentrato su tre ambiti specifici: l’organizzazione editoriale diffusa, i nuovi formati editoriali online per la divulgazione di contenuti scientifici e il ruolo dei medici dell’Academycome ambasciatori del progetto. Grazie a questa attività multidisciplinare di progettazione, AccMed, H-Farm e i referenti scientifici di Bca, sono al lavoro per presentare nel 2020 una Bca rinnovata sia negli strumenti editoriali sia nei contenuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quello dell’Healthcare è un settore che vede H-Farm sempre più impegnata nello sviluppo di contenuti, strategie, fino alla promozione di mindset innovativi: ci approcciamo a questa industry con la cifra stilistica che ci contraddistingue, fatta di metodi e strumenti che vedono le persone al centro di ogni nostra scelta - dichiara Tomas Barazza Head of Strategy & Innovation Culture di H-Farm - Siamo orgogliosi di essere stati coinvolti in questo progetto: la salute delle persone è fondamentale e crediamo, con le nostre competenze, di poter contribuire ad apportare quelle innovazioni e cambiamenti in grado di migliorare la qualità dei servizi offerti al paziente»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento