A Conegliano nasce un nuovo reparto di riabilitazione

Sabato 9 giugno l'inaugurazione. Tra le principali novità: percorsi Parkinson e fibromialgia, ma anche post chirurgici collegati con la Casa di cura Villa Maria di Padova

CONEGLIANO Con la ristrutturazione della storica sede del Centro di medicina, un investimento di oltre 1.5 milioni di euro, nasce ufficialmente a Conegliano un nuovo reparto di riabilitazione con particolare attenzione all’ortopedia. Collegato sullo stesso piano ad una moderna Radiologia (presente all’interno oltre alla Radiologia digitale anche la Risonanza Magnetica aperta), vede al suo interno una equipe di fisiatri e ortopedici, fisioterapisti e laureati in scienze motorie, con una disposizione ottimale su di un unico piano di tutti i servizi fondamentali per la soluzione rapida di patologie articolari, dalla diagnosi alla riabilitazione. L’intervento di restyling, coerente al recente ampliamento con la creazione di nuovi 2.700 metri quadrati nel 2015, ha infatti consentito di riorganizzare i 1.800 metri quadrati esistenti, con la creazione di nuovi ambulatori, due palestre – per l’attività a corpo libero (100 metri quadrati) e per il circuito riabilitativo (150 metri quadrati)  - ed una decina di nuovi box fisioterapici.

La struttura, dotata di una sala chirurgica per gli interventi ambulatoriali, è collegata al reparto di Ortopedia (chirurgica e riabilitativa) della Casa di cura Villa Maria di Padova. La clinica del gruppo dove, grazie alla presenza di due blocchi operatori, si effettua la chirurgia di alta complessità. La clinica, autorizzata per la chirurgia ortopedica sia privata sia convenzionata (per i fuori regione) dispone di 140 posti letto, di cui 101 autorizzati per la riabilitazione  post operatoria convenzionata. Il nuovo Reparto di Conegliano diventa quindi un punto di riferimento per la  riabilitazione del paziente post chirurgico e post traumatico, oltre che per percorsi di rieducazione, come quello dedicato al Parkinson, e fibromialgia (cura linfedema e lipedema). Il Servizio consente anche di effettuare percorsi di rieducazione posturale e funzionale, perineale e uro ginecologica, cardiorepiratoria (prevenzione cardiopatici, pazienti che soffrono di asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva BPCO ), rieducazione vestibolare (equilibrio e vertigine). Grazie alla nuova palestra a corpo libero, viene introdotta anche la psicomotricità relazionale, che attraverso il gioco stimola la crescita del bambino, e la attività motoria adattata, per gli adulti. Tra le novità del nuovo intervento anche la creazione di un’area dedicata alla medicina dello sport.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento