menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte a Mareno di Piave e Vittorio Veneto "Ri-Datti una mossa"

Molte le attività tra cui scegliere, dalla biodanza allo yoga, dal girokinesis alla scherma

VITTORIO VENETO Ripartiranno l’11 giugno a Vittorio Veneto e il 18 giugno a Mareno di Piave le attività previste nell’ambito del progetto Ri-Datti una mossa, frutto della collaborazione tra Ulss 2 Marca Trevigiana, alcuni Comuni del territorio e diverse associazioni sportive. Si tratta di un’attività di promozione dell’attività fisica che rientra nelle azioni di Lasciamo il Segno – la Rete Trevigiana per l’Attività Fisica: lo scopo è quello di far muovere all’aria aperta le persone anche nel periodo estivo.

A Vittorio Veneto le attività si svolgeranno, dall’11 giugno al 7 settembre, a Parco Papadopoli. Si potrà sceglier tra un ventaglio davvero ampio di proposte che comprendono, tra le altre,scherma, pilates, balli di gruppo, ginnastica funzionale, kickboxing, judo  Per informazioni contattare l’ufficio sport del Comune (0438.569310) o visualizzare la brochure completa di calendario e modalità di iscrizione. Il costo d’iscrizione è 15 euro, è comprensivo di quota assicurativa.

Molte le opzioni tra cui poter scegliere anche nell’Area esterna del Palamareno, a Mareno di Piave, dove le attività inizieranno invece il 18 giugno per concludersi il 3 settembre: tra le varie proposte beach volley, hip hop, biodanza, ciclismo, yoga della risata, calcio a 5, balli popolari. Per informazioni contattare l’ufficio segreteria del Comune (0438.498811): il costo di iscrizione per la partecipazione a tutte le attività è di 12 euro. Per maggiori dettagli visualizzare la brochure.

Nel territorio dell’Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana, sulla base degli ultimi dati disponibili, risulta totalmente sedentario il 20% della popolazione adulta  (18-69 anni), parzialmente attivo il 31%; svolge, invece, la quantità di attività fisica raccomandata per mantenersi in buona salute il 49%. Il numero di persone attive è leggermente in aumento negli ultimi anni, e si può stimare che siano circa 300.000 gli adulti sotto i 70 anni che raggiungono i livelli raccomandati di attività fisica. L’attività fisica praticata regolarmente svolge un ruolo di primaria importanza nella prevenzione di malattie cardiovascolari, tumori, diabete, ipertensione, obesità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento