Salute

Famiglie in rete: da dieci anni il progetto attivo in 23 Comuni dell’ex Ulss 8

Nel corso dell’incontro in programma a Montebelluna dalle 9 alle 12 sarà presentato il progetto di sussidiarietà orizzontale partito dieci anni fa

MONTEBELLUNA La biblioteca comunale di Montebelluna ospiterà domani mattina il convegno “Famiglie in rete” - Tracce di un’esperienza promosso dall’Ulss 8 assieme all’associazione Famiglie in rete Ulss 2 e con la collaborazione dei 23 Comuni dell’ex Ulss 8 dove il progetto è attivo. Nel corso dell’incontro in programma dalle 9.00 alle 12.00 sarà presentato il progetto di sussidiarietà orizzontale partito dieci anni fa proprio nel territorio dell’ex Ulss 8 grazie alla collaborazione tra le amministrazioni comunali ed il Consultorio.

Un’esperienza che la Regione Veneto ha considerato una buona prassi e che ha incentivato in tutta la Regione avviando il Laboratorio Regionale “Buona prassi – Progetto Famiglie in rete” grazie al quale oggi sono attive in veneto 103 reti di famiglie nelle ex 13 Ulss e nei 16 Comuni afferenti a Selvazzano Dentro (PD). Al convegno interverranno, tra gli altri, il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, i sindaci di Montebelluna, Marzio Favero, di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon, e di Crespano del Grappa che è anche presidente del Comitato dei sindaci, Annalisa Rampin e il dottor Pasquale Borsellino, direttore IAF dell’Ulss 2 – Distretto di Asolo e responsabile scientifico del progetto. Nel corso della mattinata interverranno anche alcuni attori delle reti di famiglie con le loro testimonianze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglie in rete: da dieci anni il progetto attivo in 23 Comuni dell’ex Ulss 8

TrevisoToday è in caricamento